Salta al contenuto

C’è sempre un SEO la fuori, quando meno te lo aspetti. Spuntano dalle fottute pareti! (cit.)

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
walking dead
un simpatico gruppo di SEO alla ricerca del link quotidiano

Come tutti voi sapete, e se non lo sapete vivete lo stesso benissimo, sin dagli albori di questo blog il tenutario, noto reazionario, ha eliminato il no follow dai link dei commenti.

Perché vi chiederete voi?

Perché, rispondo io, il gusto del proibito e anche qualche motivo serio di ribellione verso il mondo.

Naturalmente questo fatto non è sfuggito a degli abilissimi SEO e il mio sito è finito nelle liste di blog con il no follow nei commenti e quindi schiere di SEO, escono dalle fottute pareti, si sono precipitati sul Wolly’s WebLog per accattarsi link per crearsi il famigerato link building pesante.

Orbene, io adoro gli zombie, li amo quando vagano senza meta alla ricerca di carne fresca da mangiare, ma li adoro ancora di più quando gli si spappola il cranio utilizzando metodi sempre più creativi.

Amo gli zombie! e amo i SEO, che come gli zombie girovagano senza meta alla ricerca di carne fresca.

Puntuali come gli esattori del canone della RAI arrivano, cercano un post ben indicizzato con un numero interessante di commenti e, zaaac (ve lo ricordate Pozzetto?) ecco che appare in moderazione il loro preziosissimo commento:

Ciao Condivido il tuo pezzo, come tutti, trovo ricco di contenuti il tuo blog, e che grafica!

e penso che ti inserirò nei preferiti, Thanx

Commento di grande spessore che porta una ventata di novità ad un post ormai morto pubblicato il 13 ottobre del 2009, 4 anni e spicci fa’; come tutti voi sapete il tempo passa in fretta quando ci si diverte e soprattutto i consigli e le tecniche rimangono uguali uguali.

In ogni caso, colpito dal bellissimo e utile commento sbircio per vedere quale URL era inserito nell’apposito campo, quello dove ho eliminato il no follow e sorpresa delle sorprese, il sito del profondo commentatore? NO, c’è il link ad un post dal titolo evocativo: “guadagnare con google adsense” naturalmente .html, perché la SEO è una cosa seria!

Negli anni ho seguito diverse tattiche di difesa contro questi zombie, cancellavo i commenti, li approvavo, ma modificavo il link in modo che non puntasse a nulla, li segnalavo come spam.

Alla fine ho capito che la scelta giusta è solamente una, segnalare come SPAM, perché di spam si tratta, in modo che akismet impari e li metta in spam sempre e comunque.

Amo gli zombie, ma lo zombie migliore è quello morto!

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inSussurri dalla rete

10 Comments

  1. Una volta mi è capitata la fortuna di registrare tramite clicktale una sessione di uno di questi sedicenti SEO. Era un essere umano a giudicare da come muoveva il mouse, ma naturalmente il commento è stato incollato.

    Mi ha fatto un po’ di tenerezza perché la sessione era stata registrata alle 23:00 di un sabato…

  2. Ciao Condivido il tuo pezzo, come tutti, trovo ricco di contenuti il tuo blog, e che grafica! e penso che ti inserirò nei preferiti, Thanx

    😛

    Voglio vedere se Akismet mi troca il commento. 😀

    • questo è spam puro 🙂

  3. Wolly, non dimenticare i SEO Zombie “mi piace il tuo sito, metteresti un link verso il mio”? 🙂 LOL
    PS. senza contare che i commenti hanno tutti il no follow!

  4. Simpatico il post 🙂 Aldilà del concetto sui SEO… non vedo l’ora che inizi nuovamente la serie The Walking Dead! Ciao!

  5. Arrivo in ritardo ma… “mi piace questo post [blablabla]”. Ahah.
    Ciao,
    Emanuele

  6. Belin! Ottimo da sapere. So dove spammare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: