Salta al contenuto

Il mio primo Tattoo

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
wolly tattoo
Braccio sinistro

Avevo 16 anni quando ho cominciato a desiderare di farmi un tattoo, ho passato un sacco di tempo a sfogliare riviste e cataloghi di tattoo ma, i miei genitori non volevano.

Poi, quando avevo l’età giusta per decidere, non l’ho fatto però il desiderio mi è sempre rimasto dentro.

Per anni e anni ho pensato a cosa tatuarmi, niente nomi di fidanzate, mogli o altro, niente rose, farfalle, teschi (qui però ci devo pensare 🙂 ), cose forti, delfini, stelline o altro.

Doveva essere qualcosa di mio, qualcosa da portarsi fino alla tomba.

Niente maori, niente giappi che non fanno parte della mia cultura e della mia tradizione.

Doveva essere qualcosa di semplice, corto, qualcosa che mi rappresentasse al meglio.

Alla fine ho scelto la cosa più ovvia e semplice, mi tatuo il mio nickname: Wolly.

Deciso questo, qualche mese fa’, ho lasciato decantare il tutto, cercando i font, facendo prove fino a che l’altra sera, ho cominciato a visionare centinaia di font soprattuto gotici.

Il gotico è molto bello ma, ha un piccolo difetto, in molti casi sembra scrittura nazista e io odio i nazisti dell’illinois e i nazisti in generale e poi doveva essere un po’ arrotondato, non volevo una cosa troppo dritta.

Alla fine il font, quasi giusto, l’ho trovato: weiss gotnitials, tolto il trattino sulla L che la trasformava in C è diventato perfetto.

Dal ’91 frequento il mondo Harley Davidson e il mondo dei tattoo è molto simile a quell’ambiente, almeno come era i primi anni, e mi sono trovato subito a casa.

Appena entrato sono stato accolto da amici, anche se non li avevo mai visti, simpatici e divertenti.

Per i single, era pieno di gnocca, c’erano un sacco di belle ragazze che entravano e tutte molto simpatiche, appena sentivano che era il mio primo tattoo si prodigavano in consigli, volevano sapere i perché e il percome e chiacchieravano con piacere, quindi se siete single, frequentate i locali dei tatuatori, potreste trovare l’anima gemella 🙂

Per ultimo, il tattoo l’ho fatto da Dak Tattoo che ha un sito allucinantemente brutto in flash ma, sono proprio bravi, autorizzazione ASL, tutto sterilizzato e mono uso, cosa importantissima.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

3 Comments

  1. Lorenzo Lorenzo

    se je perdoniamo anche il sito in flash, devono essere proprio bravi e simpatici 😉

  2. Il tatuaggio è una scelta troppo personale per poterla giudicare. Mio figlio ha fatto il suo primo a 16 anni con il mio consenso, ma non con quello del papà che ancora adesso, dopo 15 anni e decinaia di altri Tattoo, mi rinfaccia.
    Bravo wolly.

    • Che bello rileggerti, Giarina 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.