Salta al contenuto

La scuola che mi sarebbe piaciuta – Impara Digitale

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
Centro studi impara digitale
Centro Studi Impara Digitale

Moltissimi anni addietro ho frequentato anche io la scuola, lo so non sembra neanche vero.

I casi della vita mi hanno riportato alla mia vecchia scuola l’anno scorso per rivedere la presenza online e per dotarla di strumenti elettronici per gestire registri, iscrizioni e comunicazione con i genitori.

Durante questo periodo, grazie a Padre Eraldo Cacchione S.I. ho conosciuto Dianora Bardi, una giovinetta insegnante di Lettere del Liceo Lussana di Bergamo, insegna lettere da circa 25 anni.

Mi ha raccontato il suo metodo di insegnamento e mi sono innamorato follemente e ho ripensato al mio percorso di studio, noioso e dispersivo e come avrei potuto studiare meglio con la didattica che porta avanti Dianora.

Semplico molto ma, potete approfondire sul sito del Centro Studi Impara Digitale.

Da alcuni anni Dianora insegna utilizzando tablet all’interno della classe, ha scelto i tablet dopo aver valutato pc, netpc e tablet e ha scelto questi ultimi.

Sono quasi scomparse le lezioni frontali, l’insegnante è in mezzo alla classe, fa’ parte della classe.

Non esistono più i libri esiste una libreria di classe dove ci sono testi autoriali che gli studenti consultano e che utilizzano, insieme a tutte le informazioni che trovano sul web, per creare il proprio libro di classe.

L’insegnante aiuta gli studenti a capire come discernere tra la fuffa e i contenuti buoni, aiutandoli nel crearsi una capacità critica nel saper comprendere il testo che leggono.

Non c’è spazio per annoiarsi o per distrarsi, si lavora e si produce costantemente in gruppo.

Gli studenti aiutano l’insegnante a capire meglio la tecnologia e a trovare nuovi strumenti per lavorare al meglio, si instaura un rapporto completamente diverso, lo studente non è un numero in un registro ma, è parte attiva della propria educazione.

Come vi dicevo prima mi sono innamorato subito e abbiamo cominciato a collaborare insieme e alla fine, visto che il progetto diventava corposo abbiamo deciso (Dianora Bardi, Eraldo Cacchione, Marcella Jacono e io) di creare un’associazione senza scopo di lucro per proseguire le sperimentazione e per progettare e realizzare le infrastrutture software necessarie a supportare la didattica:

Questa associazione è il Centro Studi Impara Digitale.

Sei un insegnante? Iscriviti e partecipa con noi al miglioramento della didattica

Sei un genitore? Iscriviti e collabora con noi.

T’interessa l’argomento? iscrivi e collabora con noi.

Il Centro Studi Impara Digitale è anche su Facebook e Twitter

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inAttualità, costume e società

5 Comments

  1. Bella idea, ora guardo il sito!

    • Non perché ne sia promotore ma, è veramente una grande cosa creata dal basso con chi nella scuola vive tutti i giorni.

  2. Gran bella iniziativa! Quando giorni fa mi avevano parlato delle lezioni in cerchio tipo barcamp già mi piaceva: leggendo ora i dettagli sui metodi didattici, ancora di più 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.