Salta al contenuto

Startup – era: oggi forse sarei un milionario

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

I miei 2 lettori lo sanno ma, magari il visitatore occasionale non è al corrente del fatto che dal 2007 faccio parte del team di WordPress italy e mi occupo del supporto gratuito sui nostri forum.

In questi anni mi hanno fatto molte proposte che io ho sempre declinato.

Una notte, si una notte, uno mi aggiunge su skype alle 23 e mi chiama, deve farmi una proposta alla quale non posso dire di no, svolterei la mia vita. Dopo avermi raccontato che in realtà lui fa parte di un pool di una decina di persone da tutto il mondo, mi spiega che hanno inventato un nuovo sistema per la musica online, l’unico loro concorrente online sarebbe spotify ma, non lo temono perché  loro hanno almeno 11 possibilità di business model diversi mentre spotify ne ha solo uno. Dopo tutto questo arriva il “ma virgola spazio” dobbiamo realizzare la piattaforma! Abbiamo pensato di dare a te questa enorme opportunità! – grazie – rispondo io – ma, non sono interessato – dall’altra parte sento un silenzio prolungato come se l’interlocutore non se lo aspettasse, non capisce e dopo un po’ mi domanda – perché no? –  io gli spiego che per lavorare produco piattaforme e normalmente per questo mi pagano, lui ancora non convinto insiste – ma, guarda che è un’occasione unica abbiamo millemila modelli business – – si lo so – rispondo io – ma, io devo per forza lavorare per vivere – lui, ancora incredulo, mi prende come se fossi un bambino di 5 anni e – noi abbiamo tutti i modelli di business del mondo, siamo certi che la nostra idea è fantastica, tu ci realizzi la piattaforma gratuitamente poi quando cominceremo a guadagnare tu incasserai qualcosa – io, consapevole del fatto che rinunciavo all’opportunità della mia vita, rispondo serafico – no, grazie, non mi interessa se vuoi posso farti un preventivo, mandami le specifiche e ti faccio una quotazione – – sento gli altri e poi ti mando le specifiche – non l’ho più sentito ne visto.

Questa era solamente la tredicesima opportunità che rifiutavo, oggi come minimo sarei milionario!

In ordine sparso, ho ricevuto 4 o 5 richieste per reailizzare Facebook, di queste solo una era veramente seria, infatti chi me lo ha chiesto ha specificato subito che voleva pagare e che aveva messo a budget una cifra sostanziosa, dai 500 ai 1.000 €, e nonostante il grosso budget me lo sono lasciato scappare.

Ho ricevuto un paio di richieste per creare progetti faraoinci e in uno di questo c’erano come soci amministratori di CCIAA, avvocati, notai e altri personaggioni e anche in questo caso dovevo realizzare piattafore, gestirle, hostarle in cambio di una piccola quota nella srl di gestione che però mi avrebbe fruttato un sacco di soldi!

Sono un cretino, ho rinunciato a milioni e milioni di guadagni!

Tutte le fantastiche proposto che ho ricevuto e che ricevo hanno tre cose in comune:

  1. l’idea geniale
  2. non vogliono investire neanche 1 euro
  3. guadagnerò quando anche loro guadagneranno

Ecco questa è il format di startup che gira per la maggiore da queste parti, io ho l’idea tu ci metti tempo lavoro e danari e se per qualche strano caso del destino qualcosa andrà bene, vedrai qualche euro nel caso contrario tu ci hai smenato e io invece no e continuo a fare quello che ho sempre fatto nell’attesa di una nuova idea geniale da proporti!

Potete leggere anche questo mio vecchio post oquest’altro.

PS: per i miei 2 lettori che saranno preoccupatissimi del fatto che io abbia rinunciato a tutti quei milioni, vi tranquillizzo subito, delle 13 proposte irrinunciabili nessuna ha mai visto la luce!

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inAttualità, costume e societàTecnologia

9 Comments

  1. silvio silvio

    Grazie per questi promemoria,
    confesso che ogni tanto rischio di cadere in tentazione 🙂

    • meglio rinunciare, fidati 🙂

  2. Fantastico post, esprime chiaramente la situazione quotidiana che spesso si riscontra… tra l’altro, si sente solo parlare di eventi per startup, week-end per startup, qualsiasi cosa per startup… ma lavorate come tutti gli altri, invece di perdere tempo! Tutti con l’idea del secolo, e poi ne sfonda si e no 1 su 50000.

  3. Hhahahahha!!
    Non immagini che piacere è stato leggere questo post, ormai se provi anche solo ad accennare un certo dubbio su tutte queste startup che si basano su IDEE GENIALI (o idee geniali che nasceranno prima o poi), vieni messo da parte come se avessi l’ebola!

    • soprattutto se le idee geniali sono copie di progetti già di successo.

  4. Massimiliano Cecilia Massimiliano Cecilia

    Questa tua storia calza a pennello con un aforismo di Jean de La Bruyère :
    Al mondo non ci sono che due modi di fare carriera: o grazie alla propria ingegnosità o grazie all’imbecillità altrui.
    Sei un genio Wolly !

  5. save save

    si bè grazie, bel mondo di merda. In poche parole è come se ti chiedessero di giocare alla roulette russa e se vinci diventi milionario. La cosa bella è che elogiano tutti questo modo di affrontare la vita quando in realtà è solo una grandissima stronzata.

    • io non elogio questo modo di affrontare la vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: