Salta al contenuto

La rivoluzione prossima ventura

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

La situazione attuale dell’Italia è veramente difficile.

In Italia abbiamo una tassazione a livelli svedesi ma, con servizi pubblici italiani.

Abbiamo, in Italia, una macchina statale che si ingoia tutto quello che viene prodotto dai privati e è talmente affamata che i soldi non bastano mai.

Nessun governo ha mai messo mano alla scatola pubblica, accettando deficit regionali della sanità folli, regolarmente ripianati con i soldi dei contribuenti, nessun governo ha mai messo mano alle assurde assunzioni senza logica fatte da alcuni comuni, province o regioni.

Ogni governo, invero, ha cercato di creare un nemico pubblico per mascherare la propria incapacità, da alcuni anni il nemico pubblico è l’evasore.

L’evasore è quella figura mitologica che ha causato tutti i mali dell’italia, non è stato il malgoverno, non sono state le regioni, non è stata la macchina statale, non è stata la folle tassazione (diretta e indiretta), non è stata la collusione mafia/politica, non sono state le ruberie continue, non è stata la pessima politica economica, non è stata la pessima legislatura sul lavoro, NO è tutta colpa dell’evasore, se per caso l’evasore diventasse contribuente i suoi euri farebbero di colpo funzionare il paese, come d’incanto le regioni non creerebbero più deficit sanitario perché il problema è l’evasore non la mala sanità, di colpo l’economia ripartirebbe e le tasse scenderebbero di 1000 mila punti percentili, SI è gli asini volano.

I tempi non sono ancora maturi ma, l’aria si surriscalda. Nessuna vera riforma è mai venuta da chi ha causato i guasti e la gente comincia a fare fatica, fatica vera ad arrivare a fine mese, a pagare le bollette e a fare la spesa.

Non oggi e nemmeno domani, probabilmente dopodomani assisteremo agli assalti ai forni per poi arrivare ad una rivoluzione cruenta con morti e feriti per spazzare via la classe dirigente di questo paese.

Il problema in tutto questo è che le rivoluzioni sono tanto belle quanto cruente e i loro risultati sono sempre discutibili.

Non voglio chiamare nessuno alle armi voglio solo che chi governa e chi governerà sia ben consapevole che prima o poi i moschetti riapriranno bocca e sarà quella la voce che decreterà la parola fine e decreterà il vero fallimento, aver preso in giro la gente per 40 anni.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inAttualità, costume e società

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.