Salta al contenuto

Come costruire un sito di successo

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

WordPressSpesso e volentieri vengo contattato per realizzare siti di successo, mi contattano perché faccio parte di WordPress Italy e mi dicono che da tutte le parti leggono che per fare un sito di successo bisogna utilizzare WordPress, mi dicono che WordPress è il software utilizzato dal 14,7% del primo milione di siti indicizzati, che i maggiori sito al mondo utilizzano WordPress.

Insomma, WordPress è la panacea di tutti i mali e la soluzione per creare siti di successo.

Dopo che hanno finito di elencarmi tutti i motivi per i quali WordPress è meglio di tutto il resto comincio a parlare io.

WordPress è assolutamente inutile, come qualsiasi altra cosa per costruire un sito di successo.

Per costruire un sito di successo sono necessari contenuti interessanti, è necessaria fatica e dedizione da parte di chi vuole farsi trovare in rete.

Costruire un sito di successo significa relazionarsi con gli altri, presidiare i social network, investire in tempo e in persone e solo se si è consapevoli del lavoro necessario per fare tutto ciò si può cominciare a pensare quale piattaforma utilizzare.

WordPress è effettivamente molto semplice da utilizzare, è google friendly ma, se mancano la benzina e il pilota è assolutamente inutile.

O voi che volete costruire un sito di successo, se prima non pianificate la costruzione dei contenuti, se non pianificate il presido del Social Network se non vi preparate al confronto e all’ascolto e se non vi preparate a lavorare duro, risparmiate i vostri quattrini e rimandate la costruzione del vostro sito di successo.

Tanto per darvi alcuni dati, ci sono circa 50.000.000 di siti realizzati con WordPress in tutto il mondo, credete veramente che solo per il fatto che sono su questa piattaforma siano tutti primi nelle loro SERP?

Meditate gente e ricordatevi che la risposta è dentro di voi ma, è quella sbagliata.

Altre letture in tema.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inSussurri dalla reteWordpress

22 Comments

  1. Uno dei pochi casi dove la risposta in cima alla SERP è quella sbagliata 🙂

  2. ihihihihi bel post, quanto di più vero… ma WP (per chi lo sa usare) è incredibile!

  3. Marco PelizzariMarco Pelizzari

    Condivido praticamente tutto quello che hai postato.
    WordPress è un gran bel mezzo ma con un pilota che non sa dove deve andare e senza benzina (i contenuti interessanti), non si possono fare miracoli!

  4. prestiti inpdapprestiti inpdap

    Fantastica visione della situazione, hai proprio ragione, wordpress è come avere una ferrari senza benzina dove vai?

    A presto

  5. IndamixIndamix

    Si ottimo post. E’ un male comune che sto notando in ormai tutti i settori, si sta perdendo d’occhio l’obiettivo, cioè di “lavorare bene” e diventare bravi nel proprio lavoro. E questo del sito internet è la stessa cosa, si da più importanza alla piattaforma che poi ai contenuti e al lavoro che ci si dovrà dedicare.

  6. Ciao, il post è molto provocatorio. Però credo che si contraddica. Secondo il mio modesto parere Wordpress è utile in quanto velocizza i tempi di realizzazione tecnica lasciando più spazio ai tempi “contenutistici”; di fatto sposta l’attenzione sui contenuti grazie alla sua facilità e velocità di uso.
    Pensiamo allo spendere 2 mesi per realizzare graficamente e strutturalmente un sito e poi altri 2 per i contenuti senza Wordpress. Sbaglio?
    Lo dice uno sviluppatore .NET che non ha mai usato Wordpress e mai lo userà, ben inteso.

    Ciao
    Daniele Ferla

    • puoi anche far il sito in poche ore con WordPress ma, non serve a niente se non c’è tutto il resto.
      Non vedo la contraddizione.

      • Si vero, quello che facevo notare è che il tempo che risparmi in velocità di realizzazione puoi impiegarlo in sviluppo dei contenuti. Quindi WP non è inutile alla causa, anzi. E’ la parole INUTLE che è un po’ forzata secondo me.

        Ciao

        • I contenuti mica li crei in 5 minuti e poi li lasci li per sempre.
          I contenuti e la redazione che li crea è un lavoro costante nel tempo e va molto al di la della costruzione del sito.

          • Non ho mai detto il contrario.
            Ad ogni modo capisco il tuo post provocatorio.

            Buona giornata.

            • Io non vedo la provocazione. Mi pare la semplice verità.

  7. Tutto vero, ma da qualche parte pur dobbiamo iniziare…e allora iniziano con WP

    • quindi se scrivi un libro cominci dalla pelle della copertina e dalla rilegatura?

  8. Caro wolly, hai perfettametne ragione, ma siamo sempre lì…l’ignoranza è alla base di tutto nel web 1/2/3 o come si chiama.

    le persone cercano soluzioni “miracolose” (o miracolistiche?) senza muovere un dito: sono 12 anni che lavoro online e le domande “come posso guadagnare” o “come faccio a avere visite” sono state fatte migliaia di volte e in milioni di variazioni….ma alla base c’è sempre la pochezza di conoscenza e voglio di studiare/applicarsi/lavorare da parte di chi le chiede

    almeno 10 volte al mese ricevo domande su temi che ho già ampiamente trattato sul mio blog (gratis, of course) , e questo perchè nemmeno si prendono il disturbo di digitare la loro richiesta nel modulo “cerca nel sito”….per favore! 🙂

    E ancora : conosco gente che installa Joomla per scrivere una salesletter, altre che per un sito personale di tre pagine (statiche) usano wordpress…tutto rigorosamente statico e di scarsa qualità/interesse.

    Wordpress è un software così come il computer è un elettrodomestico…la differenza la fa il “manico”.

    buone feste 😉
    marco

  9. MarcoMarco

    anche dentro di te c’e’ la risposta sbagliata!

    • ho la sensazione che ti sfugga qualche cosa …

  10. <Scusate se sterzo un attimo: ma dove sono finiti tutti quei fenomeni che dal mese di febbraio ad agosto altro non hanno fatto che fare i cattedratici sapientoni di Google Panda, scrivendo addirittura libri dopo 2 giorni dall'uscita americana e invadendo blog, socialnetwork e wordpress di ogni tipo???

  11. Sono pienamente d’ accordo con Paolo, nessuna contraddizione e nessuna provocazione: Wordpress è un ottimo software ma senza contenuti di valore è inutile. Posseggo una decina di siti, quasi tutti su piattaforma Wordpress, stessa configurazione, plugin ecc. Quelli che viaggiano sono quelli che hanno sempre nuova benzina e sono “attrezzati” per rispondere ai “comandi”..non so se mi spiego.
    Un saluto.

  12. … bello, mi piace e concordo in pieno.

    Io nel mio piccolo ho trovato uno spazio in cui mi diverto ed in parte aiuto qualcuno. Non cerco un sito di successo per camparci ma un appagamento personale e cercando sempre di trovare nuove soluzioni e rispondendo ai problemi degli amici ho trovato qualche soddisfazione.

    Nei periodi in cui ho curato poco il blog le visite sono calate drasticamente come segno che le cose da sole non vanno avanti e che c’e’ bisogno di continuo lavoro anche se si utilizza un prodotto di eccellenza come Wordpress.

  13. “WordPress è un ottimo software ma senza contenuti di valore è inutile”
    A me sembra una cosa abbastanza ovvia. E’ come dire che avere una bella penna è inutile se non si hanno cose da scrivere.
    Il senso, se l’ho capito, è che Wordpress non è uno strumento per fare successo ma è uno strumento e basta, un buon strumento però.
    Come per la penna, se hai una bella penna non diventi uno scrittore famoso… Ma se hai una penna che scrive male ci metterai più tempo a scrivere 😉

  14. Wordpress è alla portata di tutti,
    le potenzialità sono ricche,
    resta il fatto di capire chi lo usa, e quale è l’intenzione di cosa metterci sopra 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: