Salta al contenuto

Attestato di rischio, Assicurazioni il più grande segreto

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
wollybike
wollybike

Io sono un tonto e quindi abbiate pietà della mia stoltezza.

Ho una bellissima moto della quale sono orgoglioso proprietario dal giugno del 1991, una Harley Davidson Low Rider, nel 2008 ho deciso di non rinnovare l’assicurazione perchè era da ben due anni che non la usavo.

Ieri decido che è il momento di portarla alla revisione e quindi di riassicurarlo, i motivi per i quale non la usavo più sono venuti meno e girare per Milano su 2ruote è decisamente più comodo.

Prendo il libretto e trovo l’assicurazione che scadeva nel 2006, faccio vari preventivi e ne scelgo una, non faccio nomi perchè TUTTE le assicurazioni poi interpellate mi hanno dato la stess risposta e quindi è proprio il sistema ad essere marcio.

Mando tutti i documenti e specifico che l’attestato di rischio non è l’ultimo, mi rispondono di mandargli l’ultimo – io chiedo loro come mai non lo vedono a terminale – loro rispondono che non lo possono vedere.

Scoraggiato ma non sconfitto comincio a telefonare ad altre compagnie e la risposta è sempre la stessa.

Telefono al vecchio agente di Monza e mi dice che neanche lui può darmelo ma, lo richiede in sede centrale.

Sono stupido ma mi viene un lampo di genio, vicino a casa mia c’è la stessa compagnia, La Milano Assicurazioni, inforco la mia bici e vado da loro con la copia di una vecchia polizza e tutto felice chiedo di fare una nuova polizza – mi rispondono che hanno bisogno dell’attestato di rischio – io abbastanza stupito ribadisco che è la stesa compagnia di assicurazione La Milano Assicurazioni e mi sembra strano che non possano avere quel dato – ribadisce che no, devo portare l’Attestato di rischio della Milano Assicurazioni all’agenzia della Milano Assicurazioni.

Me ne torno a casa e telefono a Monza al mio vecchio agente gli chiedo se può farmi lui una nuova polizza e la risposta è ovviamente si, (non capisco come faccia visto che prima mi ha detto che non può vedere il mio attestato di rischio) e mi spara un bel 437€ contro il 229€ della genertel, breve conciliabolo con lui (è un amico) e mi arriva al massimo a 390€, a questo punto aspetto l’attestto di rischio quando arriverà.

Trovo ridicolo che l’attestato di rischio non sia un dato disponibile pubblicamente da parte di tutte le assicurazioni e ancor più ridicolo che all’interno della stessa assicurazione questo non sia verificabile.

La legge Bersani ha fatto motle cose per il consumatore ma, la strada è ancora veramente troppo lunga per arrivare ad avere un consumatore tutelato e felice, il risultato è che io non ho potuto stipulare l’assicurazione e devo aspettare un foglio di carta che in pochi secondi avrei potuto leggere online.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

3 Comments

  1. salve,
    volevo farvi complimenti per il blog
    veramente molto bello
    continuate cosi!

  2. Complimenti per l’Harley
    la moto dei sogni!
    non ho capito bene se l’assicurazione che parli è annua o semestrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.