Salta al contenuto

PROMODIGITAL, o meglio tu pubblichi sul tuo blog e ti pago ma solo se ti approvo il post

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Divertente discussione nata da un post di Elena, poi continuata su friendfeed.

In pratica promodigital paga dei blogger per scrivere post (NON C’E’ NULLA DI MALE A FARE CIO’) però mette dei paletti molto precisi nelle FAQ che per comodità riporto:

Devo pubblicare il post prima o dopo l’accettazione di Promodigital?
Dopo. L’articolo può essere pubblicato solo dopo la convalida da parte del nostro team. Un articolo rifiutato o in attesa di convalida non deve quindi apparire sul blog. E non verrà nemmeno retribuito.

Che succede se il mio primo articolo non è stato approvato?
Niente lacrime, niente grida, solo una notifica e soprattutto: una spiegazione chiara delle ragione di questo rifiuto. Potrai modificare il tuo articolo e riproporlo al nostro team per la convalida.

Posso modificare i miei articoli dopo che sono stati messi online?
No. È molto importante, per i nostri clienti e per noi, essere certi che l’articolo non verrà modificato dopo che lo abbiamo validato. Per essere certi che non venga modificato, ti chiediamo di pubblicare il tuo articolo e poi di inserire la URL. Un software scansiona il tuo blog ad intervalli regolari per controllare che il post non è stato modificato

Quando avviene il pagamento?
Quando il tuo articolo viene validato da PromoDigital, la somma corrispondente viene aggiunta al tuo credito. Il pagamento avviene a 30 giorni ed è necessario raggiungere un minimo di 100 euro di credito per generare il pagamento.

Queste regole sono decisamente molto chiare e non c’è alcuno spazio interpretativo, PROMODIGITAL ti paga solo previa censura di quello che tu scrivi sul tuo Blog, in pratica se tu vuoi prendere dei soldi devi prima farti approvare il post da PROMODIGITAL e poi puoi pubblicare sul TUO, ribadisco TUO, Blog.

Su friendfeed Umberto Lisiero aka umbazar è arrivato a definire poco seri coloro che criticano il progetto senz essersi iscritti e senza aver verificato la loro censura, la cosa mi ha alquanto sorpreso perchè PROMODIGITAL è da sempre nel settore delle PR web e mi stupisco che pensino che qualcuno possa avere il piacere di provare la loro censura per poi poterne parlare ma, ormai non mi stupisco più di nulla.

UPDATE: Qui una lista di chi affida quello che scrive sul blog a loro intestato alla censura preventiva, non ne conosco quasi nessuno ma qui pochi che nei feed ne escono subito.

Certo che Sony non ci fa una bella figura.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

21 Comments

  1. Ricevuta anch’io mail, ma questa cosa dell’approvazione preventiva me l’ero persa. Ovviamente meglio lasciar perdere…

  2. Andrea Febbraio Andrea Febbraio

    sono Andrea il CEO & Founder di PromoDigital da quanto ho letto qui mi sembra evidente che le FAQ hanno generato un pò di confusione e la prima cosa che faremo, anche grazie ai vostri contributi, sarà quella di modificarle per renderle più chiare. Sono infatti la traduzione dal Francese e probabilmente qualcosa del senso originale è andato perduto. Ne in quel paese dove questa modalità di collaborazione con i blogger è stata validata da oltre 800 progetti in 3 anni non c’è stata nessuna polemica in riferimento ad un ipotetica censura…e dire che dalla rivoluzione francese in poi i nostri cugini sono molto attenti a queste cose 😉

    In soldoni la validazione al post ha lo scopo tecnico di inserire “no follow” nel link, a tutela del blogger stesso che altrimenti potrebbe essere penalizzato da Google, e la dicitura “sponsored” a tutela del lettore del blog. Per meglio chiarire questi punti vale la pena far riferimento a questo link con la spiegazione in inglese sul sito originale:
    http://www.ebuzzing.com/bloggeurs/charte.php

    @ Non è però un “publiredazionale” o la pubblicazione di un comunicato stampa o display advertising
    Quello che cerchiamo è infatti l’opinione motivata del blogger sia essa positiva o negativa sul prodotto/ servizio (dipenderà dal prodotto)/iniziativa. Molto spesso è volutamente richiesto al blogger una partecipazione più creativa ad esempio i blogger sono invitati a produrre dei contenuti quali video etc ad hoc

    Per capire meglio guardate questi esempi della campagna ChupaChups. Un contest tra blogger a chi produceva il video più divertente che è stato il successo dello scorso anno in francia con 1.4ML di Views, oltre 1.000 commenti e diverse centinaia di blogger coinvolti per i 4 video finalisti del contest
    I video vincenti sono stati votati dagli utenti e ripresi dai vari social media.
    Eccoli
    http://www.youtube.com/user/ebuzzing#p/u/13/HtzXPHH2HVo
    http://www.youtube.com/user/ebuzzing#p/u/16/oqrtUZS-oD0
    ma guardate anche le straordinarie campagne per WII ed Axe sempre su YouTube nel loro canale.

    Poi c’è la possibilità per il blogger di inserire un video fornito da noi ed essere pagato in maniera più concorrenziale rispetto ad AdSense. Anche in questo caso và indicato “sponsored” ed il video più essere inserito com un banner o accompagnato da un post. Ovviamente anche questa scelta è il blogger a farla nella massima libertà.

    Spero in questo lungo post di essere riuscito a chiarire tutto, a questo punto non ci resta che aggiornare le FAQ buona domenica a todo lo mundo

    • Spero in questo lungo post di essere riuscito a chiarire tutto, a questo punto non ci resta che aggiornare le FAQ

      E’ quello che vi stiamo suggerendo sin dall’inizio 🙂

  3. […] mi vendo. Scrivo quello che voglio, quando voglio. Come ho fatto per sei anni e mezzo.” • Wolly: “PROMODIGITAL ti paga solo previa censura di quello che tu scrivi sul tuo Blog, in pratica […]

  4. […] sono già noti, ma non basta. Sul fronte blog, ad esempio, questa primavera sembra già foriera di novità. Ho un sogno antico che ad oggi mi è rimasto ben sigillato in un cassetto, causa segreti aziendali […]

  5. […] feed mi sono imbattuta in una discussione che trovo molto interessante. Qui, sul sito del WOMMI e qui, sul blog di Wolly, si parla dell’acquisizione di Promodigital da parte di Wikio. Questa fusione ha portato in […]

  6. Buzz Marketing e PayPerPost: Perchè Il Tentativo Di Controllo Editoriale Sui Blog è Un Azzardo…

    Altri punti di vista: * PromoDigital e il casino dei post a pagamento del Tagliaerbe * PROMODIGITAL, o meglio tu pubblichi sul tuo blog e ti pago ma solo se ti approvo il post di Wolly * Wikio e Promodigital, dove sta il problema? di Roberto Dadda…

  7. Ho letto è riletto.. qui e ovunque (anche se alla fine siete sempre gli stessi!)
    RIPETO anche qui…

    PROMODIGITAL o non PROMODIGITAL..

    La vera MAFIA è chi fa questo:

    http://www.lastknight.com/2010/03/20/kratorize/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+LastknightDotCom+%28Lastknight.com+-+Il+Blog+di+Matteo+Flora%29

    e chi lo chiede!

    Questo modo di fare BLOG è solo voler imporre le proprie idee agli altri!

    Questa è la vera violenza mediatica.. non un post pubblicitario su un gadget gratuito!

    L’esporre alla berlina chi non ha effettuato una scelta consona al nostro pensiero!

    Questa è una “gogna mediatica”, che paradossalmente, alla fine della fiera, GIOVA a tutti.. agli autori di questi POST “alla moda”, ma anche a me che sono nell’elenco redatto dalle nuove SS (metti altri link che mi aiuti con GOOGLE)

    Mi sembra che questo sia un “FLAME” diffuso, che aiuta blog di nicchia ad emergere, (ho un blog inattivo che non legge nessuno.. domani scrivo qualcosa su questa storia che vedi come aumentano le visite!) perchè alla fine il gadget in questione non richiedeva un giudizio, non era una VENDITA, era solo un gadget come altri, tanti, presenti in rete!

    Ovviamente sappiamo bene che il fine ultimo ed indiretto, era una promozione di un gioco che di suo non aveva davvero bisogno di altre spinte, ma non era direttamente l’oggetto e soggetto del post promozionale!

    QUI Non si dovevano esprimere GIUDIZI su un prodotto, ma solo parlare di un servizio online, che a sua volta sarebbe servito da traino ad un videogame!

    ..ma posso garantirti che chi usa quel widget non è detto che compri il gioco, visto che quest’ultima ipotesi è correlata al possesso di un apparecchio costoso (PS3) e sostenuto da una passione (Videogioco); su FACEBOOK molti si divertono con questo genere di widget, senza per questo correlarsi al prodotto finale che lo ha generato!

    I miei dubbi e le mie ragioni nascono e muoiono su una considerazione: molti dei pareri contrari nascono da persone coinvolte a diverso titolo nel mondo della pubblicità online e della fornitura di servizi correlati ad internet (grafici, designer, webmaster) quasi a rappresentare il dissenso di un mondo che vede in questa iniziativa di PROMODIGITAL una minaccia al suo fragile ecosistema

    Forse ho divagato.. ma il sunto di tutto è che mi spaventa più il potere occulto di “caste trasversali” leggi LOBBY, che un post pubblicitario postato su un piccolo blog con una dozzina di visitatori!

    Grazie!

    • Non comprendoil tuo pistolotto su mafia & C. Ti da fastidio che gli altri sappiano che partecipi al pay per post previa moderazione di Promodigital?

      • Wolly devo chiederti scusa per 2 motivi

        1) mi era proprio sfuggito il tasto ALTRI COMMENTI e mi sono fermato alla sola lettura della prima pagina

        2) per aver effettivamente usato un intercalare tipico delle mie parti, che forse può risultare un pò forte; effettivamente con il pistolotto “MAFIOSO” o nello specifico di “COMPORTAMENTO da MAFIOSO” si intendeva sottolineare un comportamento ARROGANTE e PREVARICATORE utilizzato da persone o gruppi di persone che usano la loro popolarità, ed i loro mezzi per PREVARICARE ed IMPORRE con la forza le loro idee e/o le loro richieste
        Assolutamente non era legato al termine MAFIA come di ASSOCIAZIONE CRIMINALE.. scusate l’uso improprio di questa terminologia

        A tal proposito chiedo scusa per chi possa essere stato oggetto di fraintendimento, ma è linguaggio comune dalle mie parti!

        Per quanto riguarda la tua domanda:

        Se permetti non ho commissionato STUDI di SETTORE simili, quando il COMMITTENTE, in questo caso ELENA, partecipava ad altre campagne!
        E non vedo come certa gente si arroghi il diritto di giudicare altri con simili gogne mediatiche!

        NO!
        NON mi da fastidio che si sappia.. ho pure FORSE scritto che traggo giovamento da questo

        Mi da fastidio chi si siede sull’alto di un scranno e decida ciò che è giusto che io FACCIA e ciò che non lo è!

        Tu lo stai facendo

        PROMODIGITAL non lo ha fatto .. infatti non mi hanno ancora convalidato la campagna 🙂

        ..ma che lo faccia o meno non toglie il fatto che ho COLTO con molta soddisfazione, la segnalazione del SERVIZIO GRATUITO offerto dalla SONY, perchè CONSONO alla mia linea editoriale (se mi permettere l’uso improprio di questo termine) e perchè una volta tanto mi permetteva di parlare di qualcosa in anticipo sugli altri!

        Ritengo che sia un peccato non essere stato presente quando altri ricevevano software o oggetti da recensire senza per questo sentirsi dei CORROTTI, o dei VENDUTI, o meglio senza avere alle calcagna famelici crawler assoldati per indicizzare e stilare una fantomatica lista dei MALVAGI!

        P.S:
        Ho tanto da imparare da te. .tipo COMMENTI BREVI e PUNGENTI
        Sono troppo prolisso.. chiedo venia!

        • Aridaje, guarda che il problema non è il pay per post, ed è scritto chiaramente nel post e nessuno lo mette in discussione e nessuno mette in discussione il diritto di scrivere post sul proprio blog a pagamento.
          Il problema è, come scrivo nel post, è la premoderazione dell’agenzia, il fatto che un entità esterna decida se puoi pubblicare il post o meno sul tuo blog per essere pagato, questo è il problema.
          P.S.: Scuse accettate ma non erano necessarie.

  8. ecco che arriva la politica…

    (..commistioni fra potere politico/economico ..)

    Basta la parola BLOG che prima o poi si scivola sul lato politico della questione!

    in finibus terrae vorrei precisare che IO non sono un giornalista, non scrivo articoli per nessuna testata, magari su bellissimi e potentissimi computer che nessuno mai vedrà in commercio! 🙂
    ..ma se lo fossi.. si! mi sentirei un venduto.. con un bel portatile nuovo! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: