Salta al contenuto

La SIAE & il ministro Bondi autorizzano il download libero

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Grandissima novità che pone l’Italia prima in tutto il mondo.

Il decreto Bondi. potete scaricarlo qui, che è semplicemente l’approvazione della velina scritta dalla SIAE crea l’Equo Compenso e cioè una tassa da pagare su tutti i dipsositivi che hanno una memoria digitale, telefonini, chiavette USB, lettori mp3, harddisk, mysky e molti altri.

In pratica tutti pagano una tariffa FLAT e a questo punto, avendo pagato i diritti, possiamo scaricare quello che vogliamo.

Diventa quindi inutile continuare a comprare CD e DVD, che siano musica, film o giochi nei negozi, possiamo scaricare tutto quello che vogliamo grazie alla rete e voglio vedere un giudice che dica il contrario visto che i diritti li paghiamo, anticipatamente, TUTTI.

In pratica gli autori e gli editori sono diventati dipendenti dello Stato, quindi nostri dipendenti.

Consiglio quindi a tutti di NON comprare più o per almeno un paio di mesi CD e DVD di alcun tipo, scaricando direttamente dalla rete quello che vorreste comprare, di fatto l’avete già pagato.

Qui un articolo più serio.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensieroTecnologia

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: