Salta al contenuto

Berlusconi, FaceBook e Internet

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
Rollerball
Locandina di Rollerball 1975

Purtroppo il terribile fatto capitato al Presidente del Consiglio ha portato ancora ai clamori della cronaca e della politica Facebook e di conseguenza la rete.

Ecco (ri)partire le crociate contro la rete, la madre di tutti i mali del mondo come se non bastassero le lotte dei produttori di musica e film o del DeBenedetti nazionale, che vorrebbe tassarci tutti all’origine, facendosi dare soldi dai provider.

FaceBook è un servizio proposto attraverso la rete, come tutti i servizi non è ne buono ne cattivo, è il suo uso che può essere buono o cattivo esattamente come è per la rete, per il telefono, per l’ombrello.

I cretini esistono dall’inizio del mondo, i commenti assurdi che leggiamo su internet, sui blog, su facebook esistevano anche prima solo che invece di essere espressi attraverso una tastiera venivano espressi al bar, in piazza, alle bocce, di fronte ad una bottiglia di vino oppure in una piazza, in centro sociale, in una riunione di partito, in una riunione di condominio.

La vera novità è che prima capitava anche di tirarsi dei pugni e prima il megafono era inferiore, ora grazie alla rete più persone possono leggere queste cose ma, è anche vero che sono più che altro solo sfoghi di frustrazioni e vuote dichiarazioni di odio che non sfociano MAI in violenza reale contro le persone. Obietterete che menti deboli o disturbate possono essere influenzate, verissimo ma lo erano anche prima dagli amici al bar, dal circolo di partito, dalla televisione o dal primo che passava di li per caso. Internet in generale può essere un ottima strumento di disintossicazione,un po’ come era il rollerball nel mitico film del 1975, un modo incruento per lasciar sfogare la violenza senza di fatto causare danni fisici. Certo è triste vedere attivisti/e del rispetto dei diritti civili uscire con dichiarazioni  favore della violenza ma, è parte del gioco e può aiutare a comprendere come certe persone badino solo agli interessi della propria bottega o per banalizzare il concetto, predicano bene ma razzolano male, in ogni caso anche questo è un bene serve per capire meglio le persone.

Aggiungiamo a questo la guerra in corso per proteggere a dismisura il diritto d’autore oltre ogni logica, visto che risulta da vari studi che i migliori clienti (quelli che comprano di più) di musica e film sono proprio i cosiddetti pirati. Certo fa impressione il fatto che solo il 40% dei navigatori paghi musica e film e bel il 60% usufruisca solo del download illegale ma, bisognerebbe anche verificare quantitativamente quanto quel 40% compra e quanto quel 60% “ruba”. Certamente saranno da rivedere i business model perchè non è giusto che il 40% degli utenti paghi per tutti ma, non l’argomento di questo post.

Concludendo, miei cari legislatori, riflettete molto bene prima di prendere decisioni assurde, quali filtrare il traffico internet, perchè non potete pensare di bloccare interi siti come facebook , perchè è cosa stupida. Cominciate ad usare la rete per quello che è, una miniera di informazione, studiate e capite ilperchè di certi comportamenti, fate accordi bilaterali per velocizzare eventuali rogatorie internazionali in caso di reati, fate accordi con le grosse aziende, tipo facebook, per avere in tempi veloci i dati di chi ha commesso reati, vi accorgerete che NESSUNO difende chi commette un reato, la stragrande maggioranza delle persone che utilizzano lo STRUMENTO internet sono bravissime persone e se qualche volte qualcuno eccede nella sua comunicazione verbale, ringraziate internet che permette alle persone di sfogarsi senza fare male a nessuno.

Internet è uno strumento fantastico, che permette a tutti di esprimere le proprie idee non fate l’errore di bloccarlo, limitarlo perchè poi la gente per bene s’incazza.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

2 Comments

  1. Quoto, approvo, sottoscrivo, timbro e firmo.

  2. Grazie Wolly, come sempre lucidamente corrette le tue osservazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.