Salta al contenuto

14 luglio 2009, la disinformazione pedala

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Alcuni (pochi) blogger italiani hanno aderito ad uno sciopero lanciato dai media tradizionali e come di consuetudine fanno disinformazione, asseriscono che i blogger italiani scioperano e questo è FALSO.

Io sono un blogger Italiano, ho una carta d’identità che testimonia che io sono cittadino italiano e io NON SCIOPERO e come me la maggior parte dei blogger italiani.

E’ questa la libertà che difendete? La libertà di raccontare menzogne?

Oggi io festeggio la presa della bastiglia.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

5 Comments

  1. Ciao Wolly,
    volevo dirti che secondo me hai ragione e torto nello stesso tempo:
    tutto dipende dall’interpretazione della parola “blogger”.
    Chi può definirsi blogger ?
    Colui che ha un blog ?
    Colui che scrive almeno un post a settimana in un blog da almeno 3 anni ?
    La top 100 della classifica di technorati ?
    Chi ha almeno 5 di pagerank google ?
    Nella realtà la definizione non è chiara, perchè non è nemmeno chiaro cosa sia la parola blooger ?
    E’ un sostantivo ? E’ un attributo ?
    Sostantivo ?
    Molti dei top blogger (intesi come famosi e consocenti, come wittgenstein e gilioli ) hanno aderito allo sciopero, e per questi si può usare il sostantivo “BLOGGER”….
    Per quanto mi riguarda se trattansi di sostantivo, inteso come un termine che mi rappresenta ovvero che abbia al suo interno una “sostanza” che mi caratterizza universalmente non mi definisco affatto un blogger: faccio il consulente IT, faccio siti, vignette, amministro forum e , a tempo perso scrivo ogni tanto in un blog.
    Quindi non dovrei essere un “blogger”.
    Nella realtà io ritengo di esserlo: Ciò in quanto “blogger” è ,secondo me, un attributo che caratterizza piu o meno la persona ma non la natura, la “sostanza”: io sono ANCHE un blogger.
    Quindi hai ragione o meno a seconda dell’interpretazione che dai alla parola.

    Però, mi domando, ha senso di parlare di Numei per lo “sciopero” dei blogger inteso come “attributo” ?
    Non ha senso.

    Ha senso , casomai, parlare di numeri per blogger inteso come “sostantivo”, ovvero di top blogger.
    E in questo caso, secondo me, il loro sciopero ha avuto un certo seguito , la notizia è certamente pompata ma altrettanto certgamente non è falsa.

    saluti
    Vincio

    • Molto interessante la tua analisi.

  2. MarcoMarco

    Non sarà che un tantino vi rode perché quando cercate di smuoverli voi, questi presunti 4 gatti che avrebbero aderito allo sciopero, non vi riesce neppure di metterne insieme 3?

    • definire “voi” grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: