Salta al contenuto

Marcello Saponaro e la disinformazione politica

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Marcello Saponaro, Consigliere regionale dei Verdi in Lombardia, pubblica sul suo blog, una foto FALSA contro la lega insultando tutti coloro che votano lega e nonostante sia appurato che è falsa lui continua a lasciarla in bella mostra senza nessuna rettifica.

Credo sia evidente perchè in Lombardia questa gente perde consensi ad ogni piè sospinto, non hanno nulla da proporre, vivono nelle loro torri d’avorio, conoscono solamente il NO come risposta e fanno della disinformazione, come è evidente in questo caso, l’unico strumento politico.

Più triste ancora Gilioli, che è anche giornalista oltre che attivista politico, che ha pubblicato il FALSO volantino senza minimamente verificare la fondatezza cosa che un giornalista dovrebbe fare ma che ovviamente, visto che era un amichetto a passargli la velina, ha preferito portare avanti la causa della disinformazione, aggiungendo in seguito una nota di rettifica.

Se questa è l’opposizione e se questi sono i giornalisti che sostengono l’opposizione, Berlusconi governerà anche da morto.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

19 Comments

  1. Dai Paolo, mi pare fuori luogo tutto questo sdegno. Marcello ha preso una bufala – succede – e io gliel’ho linkata. Tempo un’ora e nel mio blog e c’era l’errata corrige fatta con la funzione Del, in modo che nessuno pensasse che avevo cancellato l’errore. La disinformazione è un’altra cosa, è una cosa dolosa di cui in questi giorni abbiamo fior di esempi, mica un infortunio subito corretto, non ti pare?
    Ps Non credevo di essere un attivista politico, ma sono contento che qualcuno lo pensi!
    🙂
    Ciao

    • Alessandro infatti chi non ha rettificato è il Consigliere regionale dei verdi, non tu. Tu sei un attivista politico e lo sai benissimo, peccato che ti presti così a campagne di disinformazione politica senza verificare (cosa che tu dovresti fare visto che fai il giornalista) solo perchè un amichetto ti passa una NON notizia.
      Ci sarà un giorno in cui anche i giornalisti scriveranno liberi dai proprio padroni? e tu hai un padrone fin troppo potente.
      ciao

  2. L’errore è evidente.

    Però

    1) non è vero che l’ho lasciata in bella vista senza rettifica. E’ rimasta non più di un’ora senza rettifica. Poi l’ho aggiornata sul blog e su facebook

    2) Gilioli ha ripreso la notiza mezz’ora dopo che io l’avevo pubblica. Quindi la sua rettifica è arrivata non più tardi di 30 minuti dopo

    Questo per la precisione, visto che ti dilunghi in giudizi che poco hanno a che vedere con il post immediatamente corretto.

    Saluti

    Marcello Saponaro

    • Caro Marcello Saponaro, ti seguivo volentieri ma da oggi non sei più tra le persone che seguo, ricordati che qui sei in Lombardia e la disinformazione politica si vede subito ma, ne sei consapevole perchè altrimenti non ti saresti prestato a tale porcata.

    • saponaro
      Questa sarebbe una rettifica?

  3. E’ una rettifica ed è in grassetto. Posso migliorarla aggiungendoci un barrato… ma è evidentemente una correzione molto chiara.

    Saluti

    • una rettifica sarebbe: “Mi scuso con tutti i miei lettori per aver pubblicato una cosa palesemente falsa senza aver controllato e mi scuso con la lega e con i suoi elettori per il mio comportamento”

      Questa sarebbe una rettifica scritta da una persona onesta e corretta.
      ciao

      • Suvvia Wolly, ognuno sul suo blog fa le rettifiche come ritiene opportuno. “Padroni a casa nostra”, no? 🙂

        • Matteo questo signore è un politico eletto in Regione e il suo comportamento, pubblicare cose FALSE è vergognoso, oltretutto fa parte di quelli che si sentono moralmente superiori.

          • Ha rettificato, no? Mica si dovrà andare a sindacare sul COME uno rettifica a casa sua adesso 😛

            • So che è uno dei tuoi e quindi lo difenderesti anche se avesse ucciso tutti i bambini di uno scuola bus ma, se rettifica per te è una riga in fondo lasciando tutto il resto in evidenza significa che abbiamo due concetti molto diversi di onestà intellettuale.

              • Se la discussione diventa “uno dei tuoi” vs “uno dei miei”, mi spiace ma me ne chiamo fuori immediatamente.

                • come preferisci.

  4. @Wolly
    Le tue argomentazioni sono totalmente pretestuose.
    Impartisci lezioni di correttezza e dimostri una totale disonestà intellettuale non riconoscendo che la rettifica è stata fatta immediatamente.
    continua pure se la cosa ti appaga…
    saluti

    Marcello Saponaro

    • Non ho bisogno di appagarmi.
      Purtroppo tu sei la dimostrazione del perchè la gente si allontana dalla politica, contento tu contenti tutti.
      ciao

  5. e’ un falso, ok. E’ stato rettificato e non discuto sulla ‘quantità’ della rettifica.

    La notizia VERA e IMPORTANTE di cui non si parla è che come al solito ci sono delinquenti a piede libero.

    • e su quello hai il mio pieno appoggio.
      ciao

  6. Gatto Nero Gatto Nero

    Wolly aripijate.
    A breve comincerai a parlare di “giornalisti rossi” e “blogger comunisti” – sei già arrivato a (rabbrividisco) “uno dei tuoi” – e allora sarà troppo tardi.
    Lamentarsi della cosa è giusto, ma in misura proporzionale alla velocità di rettifica. Che c’è. No?

    • hai ragione.
      ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.