Salta al contenuto

Il futuro del VideoNoleggio, BlockBuster in crisi

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Era prevedibile che il VideoNoleggio tradizionale entrasse in crisi, alti costi, poca scelta e scomodità.

Ovviamente gran colpa di questa crisi è dovuta a Torrenti e Muli cattivi ma, soprattutto all’assurda assenza del videonoleggio via web.

Personalmente sarei felicissimo di farmi un abbonamento mensile/annuo per potermi vedere tutti i film che voglio in streaming via internet o a noleggiare un film sempre via Web, tanto per intenderci quello che già fa iTunes Store in USA a cifre decisamente basse.

Avrei a disposizione un database immenso di film come e quando voglio dai vecchi classici a quelli da poco usciti dalla prima visione il tutto con qualche clic.

A mio modestissimo avviso sono convinto che la pirateria diminuirebbe in modo sostanziale se si potesse disporre di film anche in HD per il noleggio e/o acquisto senza dover comprare lettori blue ray, si potrebbero eliminare i lettori DVD, i DVD stessi ormai obsoleti, e basta supporti fisici costosi e inquinanti.

P.S.: Ero facile profeta a gennaio 2008 🙂

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inTecnologia

5 Comments

  1. Quoto in pieno, anche io sarei disposto a pagare un canone annuo o una cifra “giusta” per vedere i film in streaming, purtroppo il mercato di questo tipo da noi è ancora immaturo e penso si debba a due fattori come l’ignoranza informatica e la struttura della rete (nel mio comune 22000 abitanti circa provincia di Varese) non sono in molti a essere serviti da un l’adsl decente… Comunque aggiungerei anche un terzo fattore, vuoi mettere quanto fa “figo” andare in giro a dire che scarichi le ultime uscite e riempi pile e pile di dvd….? Io quando dico di collegare il pc alla tv e guardarmi alcuni programmi (ad esempio report…) in streaming mi prendono per alieno….

  2. Pur guardando poca tv, sono d’accordo con te. E penso che una flat musicale avrebbe lo stesso effetto nell’altro settore…
    Ciao,
    Emanuele

  3. Effettivamente Blockbuster e simili sono destinati ad un futuro ahiloro sempre più nero dal punto di vista dei guadagni . . e come potrebbe essere altrimenti, considerando che su internet ormai si trova di tutto . . . e gratuitamente 😉

    • Persoanalmente pagherei per un servizio on demand con canone di abbonamento 🙂

  4. francesco francesco

    Ormai nessuna iniziativa può piu contrastare la pirateria.
    Anche un canone dal prezzo ribassato non può piu competere con ciò che offre la rete (GRATIS)
    La gente se ne frega della qualità. Acquistano tv HD ultratecnologici per poi vedere immagini della qualità inferiore ad un vhs. Il dvd a mio avviso non è obsoleto, addirittura non è stato adeguatamente sfruttato. Infatti i film in genere non occupano totalmente lo spazio a disposizione. Il mercato ha deciso di ucciderli a favore del disco bluray. tecnologia che sta morendo prima ancora di nascere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: