Salta al contenuto

Ciao a tutti sono il Wolly’s iPhone e mi presento

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
iPhone
iPhone

Ciao a tutti i frequentatori di questo blog disperato, sono il Wolly’s iPhone. Come potete capire dal nome il vostro amichetto wolly è un egocentrico e invece di darmi un bel nome tipo Roberto,Pasquale,Mino,Pino,Rino,Lino etc. ha dovuto dimostrare tutta la sua protervia marchiandomi manco fossi un oggetto con un nome che definisce chiaramente il mio status di schiavo, sono una misera proprietà sono l’iPhone di Wolly e poi a voi questo wolly qui piace pure, è uno schiavista e ve lo dice il suo schiavo.

Sabato scorso il signor wolly colto da uno stimolo ossessivo compulsivo da shopping si è precipitato nel negozio mondadori informartica di via marghera e si è fiondato al reparto della Tim e da lì è cominciata la mia disgrazia.

Ero l’ultimo iPhone 3g nero da 16 gb e lui mi ha comprato, si mi ha comprato come si compra un oggetto come si compra uno schiavo non mi ha preso come un compagno di viaggio no solo come uno schiavo.

Pensate un pò ha voluto proprio me l’ultimo nero senza abbonamento perchè, ha detto lui, che non vuole nessun tipo di vincolo e ha aggiunto che le tariffe tim e vodafone per gli iPhone sono un furto.

Io so solo che nella mia scatola c’èra anche una SIM tanto carina, ricaricabile della TIM con ben 5 euro di credito ma, lui non l’ha manco aperta e ci ha separato per sempre, crudele.

Si è anche lamentato (si sempre il wolly) che gli hanno aperto la confezione perchè i signori della TIM devono comunque attivare loro il telefono e devono anche attivare la sim ricaricabile anche se non la vuoi usare.

Finite tutte le pratiche, per wolly assurde, ci mettiamo in coda alla cassa o meglio lui si mette in coda alla cassa e io lo aspetto sulla scrivania della simpatica cassiera.

Mentre ero in attesa che arrivasse il suo turno avevo già capito che mi sarebbe toccata una vita d’inferno e stavo sperando che mi comprasse qualcun’altro, meno ossessivo compulsivo e meno schiavista di lui ma, purtroppo non è stato così.

Arrivato il suo turno avvisa la cassiera che io sono suo,pazzesco anche con la cassiera si dimostra uno schiavista sto veramente cominciando a preoccuparmi.

Il tizio (wolly) paga e mi mette in un sacchetto dove, sorpresa, trovo un caricabatterie per iPhone da macchina e da presa fissa e qui veramente mi deprimo, non ci conosciamo ancora e già mi fa capire che sarò costretto al superlavoro, non si fa così questo è schiavismo.(scoprirò poi che è stato il suggerimento di un altro schiavista, Marco Massarotto)

Dopo pochi minuti raggiungiamo il negozio del Luciano Sesini di TRE, il solito pusher dei blogger per ciò che riguarda TRE.

Anche TRE non ti permette, come azienda, di fare un contratto solo SIM e sei costretto a prenderti anche un telefono con il contratto da 24 mesi (tiè wolly così impari).

A questo punto il sig.schiavista wolly opta per un contratto personale da 29 euro al mese, Zero Top 6 100 minuti di telefonate alla settimana senza scatto alla risposta, 1 gb di dati a settimana, 50 SMS a settimana.

Scrivono un sacco di carte, firmano a destra e a sinistra e vengo finalmente penetrato dalla mia SIM.

Aspettano l’arrivo del SMS di attivazone ma non arriva nulla, provano ad usarmi ma nulla la scheda TRE non va.

Comincia il panico (loro mica mio) fino a che il wolly la butta li,”non è che è la SIM sbagliata?” Purtroppo lo schiavista aveva ragione, Voi non ci crederete ma non c’era una confezione dove i codici combaciassero, e il Luciano ha detto che si c’è una partita di schede confezionate male.

Bene mi cambiano la SIM e dopo pochissimi secondi ricevo, ahimè, il messaggio di attivazione e da quel momento è cominciato il mio calvario.

Arrivati a casa sua, la mia nuova prigione, vengo collegato al wolly’s macbook (non si smentisce mai sto maledetto schiavist) e vengo subito aggiornato alla versione 2.1 del firmware.

Dopo l’aggiornamento vengo riempito di roba, rubrica, ical musica, filmati, applicazioni insomma ero così bello magrolino ed ora ho fatto indigestione, ho passato ore ed ore con il mal di testa prima di riuscire a digerire tutte le porcate che mi ha attaccato.

Nel frattempo mi sono collegato in un nanosecondo alla rete wireless e ho cominciato subito a navigare e a scaricare mail via wireless senza alcun problema.

Non contento il mio padrone ha provato fring che in effetti su di me funziona perfettamente.

Tutto sabato e domenica ha giocato con me senza però esagerare.

Il dramma è stato oggi.

Ieri notte ero perfettamente carico quando siamo andati a dormire, lui nel suo letto io sul comodino perchè devo fargli da sveglia.

Ho passato tutta la notte sul comodino controllando ogni 30 minuti la mail via wireless e preparandomi a suonare all’ora stabilita, un poco impaurito dalle  sue eventuali reazioni in caso di mio mancato suono.

Suono, il carnefice si sveglia e mi prende in mano e comincia a leggere le mail ricevute di notte (ma non avete niente di meglio da fare di notte che scrivere mail al mio sfruttatore?), naviga un poco per leggere le prime pagine dei giornali e poi va a lavarsi (meno male dico io)

Poi mi mette in tasca usciamo mi mette sul supporto in macchina e comincia a ricevere telefonate.

Arrivati in ufficio si dimentica un pò di me (meno male) però prima di abbandonarmi sulla scrivania mi collega alla rete wireless e anche qui mi collego immediatamente.

Purtroppo verso l’una ritorna da me e qui cominciano i guai, accende l’iPod e mi mette li a suonare con gli altoparlanti incorporati e si mette a navigare via wireless e a gestire la posta con me e nel frattempo riesce anche a giocare alla torre di hanoi.

Verso le 4 del pomeriggio ero esausto, non ce la facevo più e già speravo di spegnermi e riposare un poco e invece no, grazie a quei maledetti consigli dello schiavista massarotto, va in macchina e prende il caricabatterie portatile e mi mette in carica, così che nel frattempo ricevo alcune telefonate e lui spedisce un po di SMS.

Finito di lavorare saliamo in macchina e mi attacca al caricabatterie da auto, e comincia a parlare al telefono e quando non parla ascolta al musica.

Arrivati a casa mi collegga al wolly’s macbook e ci aggiorniamo a vicenda e così trovo il tempo di scrivere questo post,certo che se questa sarà tutta la mia vita non lo so se ce la farò.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inTecnologia

5 Comments

  1. Ahaha, letto tutto fino in fondo. Il vero dramma sarà stato alla cassa comunque.
    Con che coraggio lo si racconta in giro? 😛
    Ciao,
    Emanuele

  2. Fumare un pochino più leggero no vero? ;-)))

    bob

    PS con una moglie carina come la tua dedicarsi così tanto al telefono è colpa grave…

  3. uff… cacchio, la mia stessa storia di sabato e domenica con il mio proprietario… non te la cavi bene fratellino Wolly’s iPhone…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.