Salta al contenuto

Cari medagliati italiani alle olimpiadi di Pechino

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Purtroppo nonostante il mio boicottaggio personale alle olimpiadi già spiegato in questo altro post, e di base dettato dal fatto che tutti, a partire dal CIO per passare dagli Stati e fino ad arrivare agli atleti, sono interessati solo ai soldo e nulla d’altro, sono costretto a sorbirmi cmq un poco di olimpiadi.

Per ora ho capito che con i soldi dei contribuenti vengono mantenuti atleti nelle varie squadre sportive dei corpi militari e della polizia ed assimilitati, portando via risorse ai compi d’istituto.

Ho capito pure che oltre ad essere mantenuti con i soldi dei contribuenti vogliono anche la detassazione dei premi (premi??? sono mantenuti tutta la vita per fare gli atleti e per raggiungere un obiettivo solo loro devono essere anche premiati)

Ho capito che sono maledettamente invidiosi dei calciatori che di fatto mantengono tutto lo sport nazionale e si lamentano perchè loro viaggiano in economica e i calciatori in business. Hanno sbagliato sport, bastava scegliere uno sport seguito tutti i giorni e tutto l’anno e non uno sport con 3 tifosi e che viene seguito qualche giorno ogni 4 anni.

Invece di baciarsi i gomiti perchè lo stato, con i soldi dei contribuenti, li mantiene e invece di ringraziare i calciatori che mantengono tutto il sistema sport si lamentano.

Bene oltre allo schifo che mi fanno per non aver boicottato le olimpiadi, oltre al fatto che mi fanno schifo per le loro rivendicazioni economiche sui premi e oltre al fatto che mi fa ridere la loro invidia nei confronti dei calciatori, che per inciso sono campioni del mondo in carica sia per nazioni che per club, posso dire con assoluta certezza che a me delle loro medaglie frega zero e delle olimpiadi ancora meno.

Non sono contenti di quello che guadagnano? cambino mestiere.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

5 Comments

  1. […] nonostante non la penso come MCC, e neanche come Wolly. Diciamo che loro sbilanciano un po’ troppo dall’altra parte, quella un po’ […]

  2. Non è che arriviamo alle stese conclusioni perchè la fede è quella del Diavolo?
    Rossonero intendo 🙂 LOL!
    p.s. quoto e condivido anche sul mio blog da tempi non sospetti.
    Da quel poco che vedo, sono le peggiori di sempre e, da quando hanno parlato di soldi hanno anche smesso di vincere.
    A scopare il mare. Tutti! Petrucci per primo!

  3. dio, uno sceglie lo sport che ama. Insomma, mentre tutti giocavano a calcio io facevo penthatlon. Poi per le misere cifre che prendono…voglio dire che come contribuenti paghiamo ben di peggio, vedi militari in città (a che servono scusa? A nulla) Vedi i mille mila miliardi del ponte, inutile, vedi il medico che esce ogni giorno a controllare gli accasati per malattia (sono una barca di soldi in più) e in ogni caso il calcio non tiene in piedi tutto, visto che gran parte viene evasa, un’altra finisce nelle tasche dei club e dio solo sa il resto. Preferisco contribuire a favore di un’atleta che si sbatte tutta la vita piuttosto che per un ponte o per un calciatore che fa la miss davanti alle telecamere. Sarà che ho sempre fatto atletica e che il calcio mi sta un po sui maroni, sarà che sono interista..chi lo sa! Epoi i grandi campioni del calcio e degli sport seguiti già si detassano, si coi movimenti di soldi che quasi non passano dall’italia e con le evasioni. Loro non hanno bisogno di detassazione, se la fanno da soli. Qui non regge. Io per altro nemmeno lo porterei il calcio alle olimpiadi. Visti i risultati poi. Ma son opinioni, tutto qui

  4. Paz il calcio mantiene tutto lo sport nazionale.
    Se invece di mantenere gli sportivi nei carabinieri, polizia pompieri etc, pagassimo gli stessi stipendi per degli agenti avremmo meno bisogno dei militari che cmq servono eccome.
    Anch’io ho sempre fatto atletica.
    ciao

  5. ma quanto dei proventi del calcio finisce nelle casse del coni o delle varie federazioni? Io direi che sarebbe ora di dare più spazio agli altri sport e più finanziamenti e strutture. Se io voglio giocare a calcio trovo campi ovunque, se voglio fare altro mi attacco al cappero. Questo non succede negli altri paesi, dove anzi, lo sport, nel suo complesso viene attentamente inserito nei percorsi educativi. In italia a mala pena abbiamo le palestre. Il calcio capo degli sport è solo una questione di media, buisness e cultura, alle volte buona, molto spesso malata. I contributi per le forze dell’ordine ci sarebbero se non venissero spese in altro. Non è qualche centinaio di atleti (per altro non tutti appartenenti alle forze dell’ordine) a pesare sui bilanci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.