Salta al contenuto

Il Ministro Brunetta mi piace sempre di più

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.
Renato Brunetta
Renato Brunetta

Il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione apre un concorso per le migliori vignette satiriche con lui come protagonista.

Viene quindi aperto un pubblico concorso aperto a tutti i cittadini che vogliano finalmente disegnare una feroce vignetta satirica contro il ministro e le sue idee. Vi possono prendere parte anche i dipendenti pubblici, beninteso a condizione che la vignetta sia stata da loro pensata e disegnata durante le ferie, la pausa pranzo o i permessi per malattia.

Lunedi 11 agosto saranno pubblicate e sarà possibile votarle.

Il 10 settembre una giuria imparziale (ha già accettato di farne parte il disegnatore Vincino) si riunirà per decretare la vignetta vincente tra le cinque che nel frattempo risulteranno essere state le più cliccate. Il suo autore verrà ricevuto e premiato a Palazzo Vidoni dallo stesso ministro Brunetta. La sfida è quindi lanciata! Pur restando entro i limiti della buona educazione, siate cattivi e pungenti: non ne possiamo più di raccogliere solo consensi….

Che dire a me questo Ministro piace sempre di più 🙂

Via Luca Sartoni -> Disordine.com

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

3 Comments

  1. Ma se voleva il dissenso bastava che mi chiamasse a casa…non ho ancora capito se l’idea mi piace oppure se sto pensando che dovrebbe sprecare meglio il suo tempo. Da una parte però è pur sempre il ministro dell’innovazione, quindi perchè no. E poi non c’è satira più crudele di chi vive le cose sulla propria pelle, indi per cui quella del cittadino. E di cittadini che son pronti a dirgliene due ce ne sono. Potrebbe però, tutto sommato, essere anche un buon metodo alternativo di comunicazione quasi diretta tra ministro e cittadinanza sui problemi e le barriere che li frappongono. Riderci su non guasta mai!

  2. maria maria

    Insegno da 33 anni in una scuola statale, il mio lavoro lo faccio con passione e con molto piacere, ma ora il nostro caro ministro Brunetta mi penalizza perchè il 24 Agosto mi sono ammalata. Gli esami clinici sono tutti a pagamento: tac ,ecografie, esami del sangue (potrei accludere le ricevute fiscali) ed inoltre vengo penalizzata con le trattenute introdotte da questo ministero. Chiedo al Signor Ministro cosa succede quando lui non è in condizione di andare a lavorare e quali trattenute sono effettuate sul suo stipendio. Dimenticavo di dire che il mio stipendio è di 1.600 euro, i miei due figli, pur laureati sono in cerca di occupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: