Salta al contenuto

Masse Pericolose

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Visto che i campionati di calcio sono fermi mi sembra il caso di riproporre un vecchio tema a me caro e che ho già trattato su questo blog.

Faccio un passo indietro, molto indietro 🙂

Sono un tifoso del Milan e dai 14 anni fino ai 23 sono sempre andato allo stadio, sia in curva sia nei distinti che in tribuna centrale.

Poi a 23 anni mi sono arruolato come Ufficiale di complemento dei Carabinieri e ho svolto moltissimi servizi allo stadio anche a Italia 90.

Voglio assolutamente sfatare un mito giornalistico e cioè che i facinorosi allo stadio sono pochi e al massimo qualche centinaio.

Un Borg
Un Borg

Allo stadio, sia da tifoso che da tutore dell’ordine non ho mai visto un centinaio di facinorosi bensì curve intere di pazzi esaltati, ho visto padri con figli di massimo 10/14 anni buttare seggiolini in testa agli altri, ho visto “truppe compatte” di migliaia di persone difendere delinquenti e varie altre stronzate.

Non sono un sociologo delle masse quindi evito di addentrarmi in disquisizione scientifiche che non mi competono, se c’è qualcuno con i titoli corretti che vuole spiegare il fenomeno è molto bene accetto, però vi assicuro che quando c’è il tifo il cervello va a massa e sembra diventare un unico cervello bacato tipo per intenderci la collettività Borg.

Questo è il motivo per il quale allo stadio non ci vado più è troppo facile farsi male per un nonnulla.

Continuo a credere che le forze dell’ordine NON debbano stare all’intero degli stadi e che il servizio di sicurezza debba essere pagato dalle società di calcio e dai tifosi e non dalla collettività.

Non voglio ripetere quanto già scritto in altri post sullo stesso tema, ma voglio ribadire che io delle masse ho sempre paura.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

3 Comments

  1. “Continuo a credere che le forze dell’ordine NON debbano stare all’intero degli stadi e che il servizio di sicurezza debba essere pagato dalle società di calcio e dai tifosi e non dalla collettività”.

    Trovo corretto e giusto il tuo post.
    Anche il punto che ho riportato.

    Vorrei però che il concetto fosse esteso anche ad altri eventi/manifestazioni.
    Vedi ciclismo (perchè devo pagare io i vari blocchi del traffico, i vigili urbani e quant’altro?), concerti, manifestazioni di qualsiasi tipo….

  2. @Samuele assolutamente d’accordo, io parlo del calcio perchè ogni domenica ci sono migliaia e migliaia di carabinieri e poliziotti di servizio allo stadio pagati da noi contribuenti oltretutto in straordinario non permettendogli neanche di fare il giorno di riposo la domenica.

  3. Hai presente quando dicono “ora anche sport come il basket e l’hockey si stanno rovinando esattamente come il calcio, con tifoserie violente”?

    E’ perchè son sempre gli stessi.. il sabato sera al palalido a vedere l’Armani e Domenica pomeriggio allo stadio per milan o inter.

    So di aver scoperto l’acqua calda, ma questo è per dire che come non sono andato mai allo stadio per vedere il calcio (2 volte in tutta la mia vita) ho perso anche il gusto di andare a vedere il basket (mi ricordo ancora la finale con bologna e i seggiolini che volavano ad assago)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.