Salta al contenuto

Chi decide?

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Aruba ha oscurato un intero blog in seguito alla pubblicazione di un FINTA intercettazione telefonica tra il Berlusca ed il fido Fidel.

L’autore stesso aveva specificato che era finta.

Nella policy di Aruba c’è scritto questo:

– offendono la morale o l’ordine pubblico,
– turbano la quiete pubblica o privata,
– recano offesa o producono danno diretto o indiretto a chiunque,
– violano o contravvengono in modo diretto o indiretto alle vigenti leggi dello Stato Italiano;

nei casi piu’ gravi tali pagine saranno direttamente denunciate alle Autorità competenti.

Ora io sono tra quelli convinti che sia la magistratura a decidere se oscurare qualcosa e in ogni caso se si deve oscurare qualcosa si oscura SOLO il post incriminato, cosa che neppure la magistratura è usa fare.

Personalmente trovo inqualificabile il comportamento di Aruba e decisamente grave la lesione della libertà d’espressione anche se come ben sapete io non sono certo un anti-berlusconiano.

E’ come se un gironalista scrive un articolo, viene querelato e tutto il giornale viene sequestrato.

E’ grave se si arriva alla censura preventiva e se a farlo non è la Magistratura.

Tutto nasce probabilmente da DagoSpia e da questo post.

UPDATE: scopro via pseudotecnico che il dominio è registrato alle antille (sic) e che si sta muovendo la magistratura per oscurare ciò che aruba ha già oscurato, ovviamente oscura tutto mica il solo post incriminato.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

2 Comments

  1. Paolo, come ti ho risposto sul mio blog, non credo sia una questione di contenuti quanto un problema di risorse. È un comportamento normale per un hosting condiviso, e se cerchi su Google trovi diversi siti chiusi per utilizzo eccessivo di risorse (anche su Aruba, ma non solo).

    Insomma, si parla di censura quando quasi sicuramente si tratta di una semplice scelta di gestione di un server: un server contiene 100 siti, non è accettabile che un solo sito occupi il 99% delle risorse disponibili. Si avvisa il cliente e si blocca il sito, gli altri 99 clienti possono continuare ad usare i loro siti.

  2. @pseudotecnico se leggi il post prima di questo vedrai che era la stessa conclusione alla quale ero arrivato io, però ora c’è solo da aspettare l’arrivo della solita paginetta 🙂
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.