Salta al contenuto

Di impronte digitali e di falsità

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Problema:

Bambini vengono utilizzati dai propri familiari per rubare e delinquere.

Se si rifiutano vengono percossi e minacciati di violenze varie, incluse violenze sessuali.

Se vengono catturati, vengono abbandonati in attesa che scappino dai centri di accoglienza.

Una volta scappati vengono trasferiti in altri campi in altre città per continuare a delinquere e vià così di città in città.

Soluzione:

Voi che vi indignate datemi la soluzione oltre ad indignarvi per salvare questi bambini, se non ne avete una valida per favore andate ad indignarvi da qualche altra parte e tornate quando avete una soluzione perchè altrimenti siete esattamente come la Chiesa che di fronte al flagello dell’AIDS in Africa continua a dire che usare i preservativi è male.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

6 Comments

  1. stavolta hai toppato Wolly: le leggi per la tutela dei minori, e pesanti, ci sono, basterebbe applicarle! E ci sono anche leggi contro l’uso dei minori per l’accattonaggio.

    Non ci vogliono schedature o impronte.

  2. Quello che affermi è falso. Se fosse come tu sostieni il problema non ci sarebbe a meno che tu non creda realmente che forze dell’ordine, giudici, poteri vari siano tutti coalizzati per no applicare le fantastiche leggi che tu sostieni esserci.
    So bene che se non si vedono le cose e on le si vivono è molto figo e chic sostenere queste tesi ma, purtroppo il problema è enorme e se girassi in periferia vedresti situazioni molto gravi di sfruttamento dei bambini, sapresti di bambini fermati per reati vari almeno un centinaio di volte senza la possibilità di toglierli ai genitori, perchè non si sa chi siano, sbalzati di città in città e di delitto in delitto.
    Sarebbe bello che ogni tanto invece di pensae da intelletuale figo fuori dal mondo si pensasse a favore delle povere vittime sporcandosi anche le mani per aiutarli.
    Non vedere il problema e liquidarlo con un banale le leggi già ci sono, basta applicarle, fa il gioco dei carnefici non delle vittime.
    Io NON sto con i carnefici preferisco stare con le vittime, e so che sto toppando stando con le vittime perchè non è da fighi.
    ciao

  3. Mio caro Wolly, se dici che affermo il falso mi offendo. Non affermo mai il falso e tu dovresti saperlo, dato che mi conosci un po’.

    La tua aggressività è inutile, le leggi ci sono e si dovrebbero fare rispettare. Forse ti converrebbe comprare e studiare un codice di diritto penale aggiornato.

    Se poi ti va di fare retorica a buon mercato o vuoi offendere fai pure, ma io esco dalla giostra.

    Ciao mio caro! E buona giornata!

  4. ps se sono un’intellettuale non è una colpa: qualcuno lo deve pur fare. E io l’ho sempre fatto, spesso pagandolo di persona.

    O dobbiamo tutti avere la fabbrichetta??

  5. Mi dispiace molto che tu la prenda a male, tu hai esordito con Hai toppato.
    E continuo a dirti che qui chi ha toppato sei tu, vivi in un mondo immaginario se credi veramente che leggi ci siano e non siano applicate.
    Ripeto so che è molto di moda far finta che i problemi non esistono e dare la colpa agli altri, nel caso specifico alla non applicazione delle leggi.
    Il mio suggerimento, oltre a quello di rileggerti i codici che mi suggerisci di comprarmi è quello di uscire dalla bambagia ed andare a vedere magari in un commissariato o in una caserma oppure semplicemente al tribunale dei minori, quando i bimbi hanno già l’età per essere giudicati, come funzionano le cose perchè con le tue affermazioni insulti persone che tutti i giorni “non applicano le leggi” e cioè forze dell’ordine,giudici etc.
    ciao

  6. Questo è un esempio di applicazione delle “ottime” leggi attuali:
    TgCom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.