Salta al contenuto

La Democrazia è il sistema di governo meno peggio

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Di sistemi di governo ce ne sono molti, dittatura, monarchia, monarchia costituzionale, oligarchia, democrazia etc.

Ogni sistema ha i suoi pro e i suoi contro.

A mio modesto avviso la democrazia tra tutti è quella che ha più PRO e meno CONTRO, certo non è un sistema perfetto però tra tutti è quello che garantisce meglio la nostra libertà e i nostri diritti, mi raccomando ho scritto garantisce meglio non garantisce punto.

La democrazia prevede che le decisioni siano prese a maggioranza e quindi naturalmente non è possibile accontentare tutti e soprattutto non è detto che la maggioranza  faccia sempre le scelte migliori ma, almeno siamo sicuri che le decisioni siano prese con un criterio appunto democratico.

Possiamo naturalmente discutere di qualsiasi cosa, possiamo lamentarci delle decisioni che prende la maggioranza ma è alquanto STUPIDO e da STUPIDI insultare la maggioranza quando prende decisioni non condivise dalla minoranza.

Continuo a leggere sui blog di sinistra insulti espliciti o velati a chi non ha votato a sinistra convinti di essere i depositari della “verità assoluta”.

La “verità assoluta” non è di nessuno esistono delle “verità relative” e bisogna farsene una ragione.

Certamente è molto facile fare i teorici e parlare di massimi sistemi quando si vive in belle case con begli stipendi e con del buon cibo sulla tavola, oppure quando si è giovani mantenuti dal lavoro di papà e mamma però rende i pensieri molto distanti dalla realtà di gran parte della popolazione che si trova in difficoltà ad arrivare a fine mese, oppure che non può più pagare il mutuo della casa, oppure che ha perso il lavoro e non ne trova più oppure che ha paura ad uscire da casa.

Insultarli dandogli degli ignoranti, dei provinciali, degli stupidi non vi fa onore vi cataloga immediatamente.

Uno dei principi fondamentali della Democrazia è che chi governa viene eletto direttamente a suffragio universale tra chi ha diritto di voto e il voto popolare è Sacro ed Inviolabile, quindi fatevene una ragione e smettetela di sognare un sovvertimento della volontà popolare grazie a giudici o altro.

Se la volontà popolare dovesse essere sovvertita, così come fece l’allora Presidente della Repubblica Scalfaro (il peggior presidente che abbiamo mai avuto a mio modesto avviso) allora si tratterebbe di golpe.

Gli elettori hanno votato liberamente ben consapevoli di chi stavano votando anche perchè il Berlusconi è sotto inchiesta da quando è entrato in politica e il Popolo Sovrano con il suo voto ha chiaramente detto che NON ci crede oppure che NON gli interessa nulla, prendetene atto.

Capisco che spesso nella vostra formazione culturale la Democrazia non ha mai trovato spazio perchè se una cosa va bene a voi è lecita se non vi va bene è illecita però, per fortuna, non funziona così.

Così come mi sono indignato per la vergognosa pubblicazione delle intercettazioni di Dalema & C, per la pubblicazione delle foto di Sircana che parla con un trans allo stesso modo mi indigno a parti invertite.

Troppe intercettazioni adesso faranno scarcerare degli assassini perchè non c’è stato il tempo di sbobinare tutto.

Certamente per andare tutti d’accordo basterebbe una sola leggeAma il prossimo tuo come te stesso” ma credo sarete tutti d’accordo con me che la cosa sarebbe decisamente improbabile se non impossibile.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

8 Comments

  1. pietro pietro

    Un voto popolare che non permette di decidere neanche chi eleggere ma solo di mandare in parlamento liste bloccate è una cosa oscena secondo me.

  2. @Pietro come ho già scritto tempo fa in altro post, le preferenze a mio parere sono esattamente come le liste bloccate, i candidati vengono decisi dai partiti, l’ordine viene deciso dai partiti e credo pochissimi candidati siano stati eletti con le preferenze guadagnate a meno di essere uno dei big.
    Ricordo che solo Andreotti prendeva 200/300 mila preferenze che servivano poi ad eleggere decine di candidati.
    Alla fine con le preferenze per poter essere scelti o si è molto famosi oppure molto ricchi.
    Naturalmente è solamente una mia opinione.
    ciao

  3. Paolo, dopo le lezioni di diritto costituzionale passi a quelle di educazione civica? 🙂
    Dai, ti considero una persona abbastanza intelligente da capire il senso del mio post (che immagino sia uno di quelli a cui ti riferisci) e spero che non cada anche tu nella trappola del “Critichi X? Allora hai votato Y!”

  4. Paolo il tuo ragionamento non regge perché se lo porti alle estreme conseguenze tu mi stai dicendo che se un assassino riesce a farsi eleggere primo ministro diventa impunibile anche davanti a prove evidenti solo perché il popolo se ne è fregato del fatto che fosse un assassino, la cosa non regge.

    Berlusconi non è un indagato, berlusconi ha subito alcune condanne defionitive e di quelle giustamente chi lo ha votato non ha pensato fossero un problema ed io rispetto questa posizione, ma fare al volo una legge che lo mette al riparo da un processo in corso ci ha coperto di ridicolo nel mondo e le critiche vengono anche da giornali di destra perché qui non si tratta di un problema di destra o di sinistra, ma solo di buon senso.

    Questa tua idea di considerare il mondo nettamente diviso in gente di destra e gente di sinistra descritte come gruppi omogenei e di considerare chi muove la minima vcritica a berlusconi immediatemente di sinistra te lo ho già detto, secondo me non ha alcun senso e rende il dialogo difficilissimo.

    Ti faccio un esempio: pensare che persimo mediaset e rete4 debbano rispettare la legge e di conseguenza mettere fede sul satellite non è un fatto di destra op di sinistra, è solo senso dello stato e della giustizia.

    bob

  5. Bob vedo che sulla questione rete4 sei disinformato, cerca più indietro c’è un post ad hoc con riportata la sentenza integrale, non le opinioni di Repubblica o L’Espresso e vedrai che anche in questo caso stai sbagliando appogiandoti ai tuoi canali di informazione, personalmente preferisco sempre andare alla fonte.
    A presto.
    Ciao

  6. @Matteo ieri a colazione mi sono incontrato con alcuni amici giornalisti e mentre organizzavamo una cosa parlando del più e dle meno è venuto fuori il discorso della “verità assoluta” che alcuni organi di informazione credono di avere e il restringimento, da parte mia, al piccolo mondo dei blog è stato immediato.
    Non mi riferivo al tuo post mi riferisco ad altri bloggers che insultano pesantemente gli altri, nei tuoi post esprimi sempr ele tue opinioni anche duramente ma non mi sembra machi di rispetto a nessuno.
    ciao
    P.S.:@Bob se vuoi cambio destra e sinistri in Pro Berlusconi e Anti Berlusconi o anche qui avresti da ridire? 🙂
    ciao

  7. Wolly mi rispondi su un particolare irrilevante e tralasci tutto il resto che mi sembra molto più sostanziale, come mai?

    Sulla questione rete4 quelle che tu citi sono schermaglie procedurali, nella sostanza sai benissimo che rete4 dovrebbe finire sul staellite, il coniglio d’europa ce lo ha chiesto ancora nei giorni scorsi e no, non ci facciamo una bella figura!

    bob

  8. @Bob quello che io cito è la sentenza del Consiglio di Stato.
    Assassini in Parlamento ci sono già stati, ci sono stati ladri, c’è stato Tony Negri e c’è stata anche molta altra gente ma non mi sembra di aver mai letto quello che leggo adesso.
    P.S.: sei tu che non hai commentato il succo della notizia e cioè che la democrazia è il sistema di governo meno peggio e che non esiste la “verità assoluta”.
    ciao e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.