Salta al contenuto

Del Corriere della Sera

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Dopo aver letto questo post di CamelotDestraIdeale non posso fare altro che confermare tutto quello che ha scritto.

Il Corriere della Sera si è dimostrato negli ultimi 40 anni un giornale senza guida in balia dei sindacati e dei cdr.

Una delle punte massime di questo sistema distruttivo della credibilità è stata la foto che vedete qui sotto.

via de amicis
14 maggio 1977 in Via de Amicis a Milano

Questa foto è il simbolo degli anni di piombo è stata scattata il 14 maggio 1977 in Via de Amicis a Milano e riprende un manifestante a volto coperto che spara sulla polizia.

Cosa c’è di strano? Semplice il fotografo voleva vendere questa fotografia al Corriere della Sera ma, l’allora direttore Piero Ottone con la collaborazione dei sindacati e del cdr decise di non pubblicare quella foto.Per chi ha vissuto quegli anni comprende benissimo la forte connotazione politica di questo gesto e per chi non lo avesse vissuto consiglio la lettura di “L’eskimo in Redazione” di Michele Brambilla, giornalista del Corriere della Sera che riporta gli articoli che venivano scritti allora senza commenti e/o giudizi.

La strada intrapresa non è mai stata veramente lasciata fino ad arrivare a Mieli che pubblicamente schiera il Corriere con la sinistra.

Ecco dov’è il problema, di organo ufficiale della sinistra esiste già Repubblica e una sua copia ha ben poche possibilità di vita.

Sarà difficilissimo tornare all’antica autorevolezza del Corriere e può passare solo da un grande repulisti a partire dalla testa e cioè dal direttore.

Sempre per chi non ricorda vorrei sottolineare che Indro Montanelli mollò il corriere nel 73 per fondare Il Giornale in aperta polemica con il nuovo corso intrapreso da Ottone al Corriere.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

11 Comments

  1. anche durante il fascismo il Corriere ha avuto sempre una politica molto ambigua, cercamdo di barcamenarsi..

  2. Il Corriere era più autorevole quando era filogovernativo e filopadronale?

  3. Senza alcun dubbio lo era quando non nascondeva le notizie e il fallimento della sua politica è davanti ai numeri e cioè alla perdita di lettori a scapito di libero e il sorpasso di repubblica.
    Questo ad un direttore e ai giornalisti che portano a casa la pagnotta del corriere dovrebbe come minimo far pensare se non addirittura preoccupare.
    Per mia fortuna non leggo il corriere da anni e tnato meno leggo repubblica quindi non ne sentirei la mancanza.
    Senza alcun dubbio la crdibilità del corriere al momento è veramente molto ma molto ma molto bassa e i numeri stanno li a dimostrarlo.
    ciao

  4. Meno male che c’è ancora qualche giornale a sinistra, altrimenti sarebbe la dittatura di triste memoria. Vediamo TGCOM e company dovrebbero essere il 50% ma forse di più, dall’altra parte corriere, repubblica, manifesto (ma c’è ancora?). In realtà il corriere mi sembra il meno schierato di tutti, rispetto ad esempio al giornale o a repubblica

  5. @emmyfinegold mi sa che sei un pò fuori dal mondo dell’informazione 🙂

  6. interessantissimo
    mi documentero ancor di piu perche l’argomento mi piace
    ciao

  7. Marco Marco

    Camelot censura i commenti che non gli vanno a genio, come si fa a considerarlo come Blog? è un fascistello da strapazzo, uno che invita i “comunisti” a non postare, che se gli pubblichi qualche dato ben documentato, te lo censura, perchè non ha argomenti per ribattere, come si fa a considerarlo? Tutta qui la destra?

    • camelot sul suo blog fa quello che vuole e a me frega nulla di quello che fa.

      Tutta qui la destra?

      Non te lo so dire, il mio è un blog di destra, al governo c’è la destra, potrei chiederti tutta qui la sinistra? ma non lo faccio perchè sarebbe solo sciocca provocazione.
      Di contenuti nel tuo commento non ne ho visti.
      ciao e torna pure a commentare se non insulti e non offendi qui sei sempre il benvenuto.

      • Marco Marco

        Il contenuto era semplice, ti stavo facendo notare che menzionare Camelot mi sembrava fuori luogo e non ci si fa una bella figura, quel che ho detto puoi verificarlo, certo se tu stesso dici che sul suo blog fa quello che vuole e non te ne frega niente, potevi risparmiartelo, dovresti disapprovare e dissociarti perlomeno, comunque almeno tu la censura non l’hai fatta e mi dici che se non offendo (precisazione che ritengo inutile) sono sempre il benvenuto e ti ringrazio per questo.
        Tornando al tuo post, volevo dirti che io quegli anni li ho vissuti e quella foto, indimenticabile per chi ha veramente vissuto quei tempi, ritrae un tipo che non era un manifestante, ma il classico infiltrato dell’epoca, un classico in quei tempi, infiltrare uno così per far degenerare le manifestazioni, infiltrato da chi? Non lo dico, ma è facile arrivarci, basta vedere quello che hanno fatto di nuovo in una recente manifestazione a Piazza Navona http://www.youtube.com/watch?v=lRt1f2I1J_o
        Levati, Francesco al minuto 7,18 è illuminante!
        Ora i contenuti mi sembra ci siano
        Un saluto

        • In tutta onestà sei O.T., qui si parla del comportamento schifoso tenuto dal direttore del corriere della sera e del suo cdr in un momento topico della storia italiana, si parla del crollo delle vendite del corriere tu invece parli d’altro.
          La foto in realtà dopo decenni si scoprì non essere falsa o come dici tu la ripresa di un infiltrato bensì un manifestante messo in posa dal fotografo ma, al momento nessuno lo sapeva e quindi informazione assolutamente ininfluente.
          Per il video che linki, che non sono andato a vedere ma immagino a cosa ti riferisci, è una discussione trita e ritrita e credo tu rimarrai sempre della tua idea dove uno stato fascista maltratta dei poveri manifestanti cosa che cmq è off topic.
          Questo non è il blog di beppe grillo dove ognuno parla di quello che gli passa per la testa, qui i commenti devono essere in tema con il post per rispetto ai lettori, soprattutto a quelli che provengono dai motori di ricerca che cercano risposte alle loro domande e quindi preferisco evitare gli off topic, normalemente vengono moderati ma, in questo caso te lo lascio altrimenti so già che mi accuserai di censura. leggi per favore il disclaimer di questo blog e per favore attieniti a quello.
          ciao
          P.S.: il fatto che camelot sia un maleducato non siginifica che se scrive qualcosa, per me, interessante io non lo citi, tanto per intenderci ha avuto il blog per mesi pieno di spam e di schifezze perchè gli hanno infettato il blog e non l’ho mai informato perchè nell’unica volta che l’ho contatto non si è degnato di rispondere ed io tra le altre cose sono anche uno dei tre membri di wordpress italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.