Salta al contenuto

Cuba Libre – Cuba Libera

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

La UE sta per fare un enorme regalo ad una delle peggiori dittature ancora in essere la dittatura Cubana e cioè l’eliminazione delle Sanzioni da parte dell’Europa.

Il sinistro Zapatero e alcune entità vicine alla dittatura spingono in tal senso.

Da Cuba Libera estrapolo queste righe:

Cubalibera da alcuni mesi e la Nueva Cuba del 30 maggio lanciano un grido d’allarme che non deve restare inascoltato. I cubani esiliati della diaspora sono preoccupati per le manovre che la Spagna di Zapatero e altre entità europee vicine alla dittatura hanno posto in essere per eliminare definitivamente le sanzioni, temporaneamente sospese, dell’Unione Europea contro il regime castrista. Il linguaggio degli esuli è forte e colorito, ma la sostanza del ragionamento non fa una grinza.
Gli interessi economici europei non devono essere anteposti alla tutela dei diritti umani e civili e al rispetto di una popolazione costretta a vivere sotto una spietata dittatura.
A Cuba si sta preparando una seconda primavera nera contro i dissidenti e i giornalisti indipendenti, mentre vengono propagandati cambiamenti di facciata che fanno soltanto il gioco del regime, e che nulla hanno a che fare con le esigenze di libertà del popolo cubano. La polizia intensifica la repressione, arresta donne inermi per strada, (“Damas en blanco”, premio Sakarov della U.E.) colpisce i manifestanti, imbavaglia la stampa e il linguaggio del regime si fa duro.
Una nuova primavera nera, simile alle infauste giornate del 2003, potrebbe far cadere sotto i colpi della dittatura personaggi assurti a recente popolarità come Yoani Sánchez, (prestigioso premio “Ortega y Gasset” di giornalismo) scrittori controcorrente e giornalisti coraggiosi. A Cuba si sente troppo spesso parlare di traditori, vermi, mercenari, venditori della patria, scorie… termini cari al volto più repressivo della dittatura.

Per molti Cuba Libre è solo un cocktail ma per i Cubani è un sogno di Libertà e di Democrazia, non lasciamoli soli solo perchè qualche sinistro (Zapatero) e suoi accoliti vogliono a tutti i costi difendere le nefandezze di una delle peggiori dittature, non diventiamo complici anche noi di quello schifo del regime castrista.

[via A Conservative Mind]

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

Un commento

  1. CARMELO CARMELO

    sono stato di recente!!! é assurdo che nel 2008 esistano paesi come cuba dove la gente non é libera!!! aiutiamoli!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: