Salta al contenuto

All’Armi, All’Armi

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Voi come ve la cavate con sputafuoco e affini?

Non ve la cavate proprio per nulla? E’ giunto il momento per voi di iscrivervi al poligono e cominciare ad impare ad usarle.

Il problema è che vi raccontano un sacco di palle (e voi ci credete 🙂 ) vi dicono che il problema è berlusconi, oppure veltroni, oppure il prezzo del petrolio o il costo dei mutui e via così ma non vi dicono che il problema è solo ed esclusivamente uno, LA FAME.

Continuano ad aumentare le persone che muoiono di fame nel mondo e questi prima o poi s’incazzeranno veramente e cominceranno a cercare cibo per sopravvivere e non lo faranno con gentile e simpatia.

Non crediate che basti essere protetti dagli USA o dalla Russia o dalla Cina con le loro bombe atomiche perchè chi ha fame non ha nulla da perdere.

Non crediate nemmeno che qualcuno si sacrificherà per voi, sarete voi a dovervi difendere quindi imparatelo presto altrimenti qualcun altro mangerà il vostro cibo.

Non ci credete ? Volete continuare a credere che i problemi siano altri e quindi non fare nulla?

Problemi vostri.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

5 Comments

  1. Cihai raggione, il mio nonno diceva: “Non auguro che torni la guerra, quella no, ma la fame quella si che ci vorrebbe a voi…”

    dobbiamo pensare a difendere le nostre scorte anzi che preoccuparci di quanto “ingrassano” silvio, valter e commpagnia bella? dobbiamo lottare per difendere il nostro orticello? o devo lottare per difendere i miei 110kg?
    Se arrivano, dividiamo anzi lascio prima mangiare loro, visto che li ho sfruttati fino a mo.

  2. @Paolo il succo del discorso è che bisogna cominciare a fare qualcosa di serio per chi non ha da mangiare.

    ciao

  3. cominciamo a ridurre gli stipendi e gli sprechi in politica, cominciamo a sprecare meno noi, a prendere e consumare solo il cibo che ci serve senza riempire il frigo inutilmente, cominciamo a confrontarci realmente su cosa noi, io, te, lui, possiamo fare per aiutare loro/noi, senza aspettare i propositi degli altri. Qui è na questione da mettercisi dentro in prima persona tutti, qui non valgono le deleghe, qui c’è da fare mea culpa, e poi ora et labora per sistemare alla svelta, qui c’è bisogno di accettare il diverso e discutere con lui di come diveder la pagnotta, qui io e il fratello nero ci dobbiam guardare negli occhi e dire: e mo che cacchio facciamo? E farlo!

    L’ultimo post sul blog di paz83 Buon 25 aprile: non dimentichiamo

  4. minkia ti sei alzato ottimista stamattina 😀
    però hai ragione… è scandaloso che con tutta la nostra scienza e conclamata onnipotenza ci possa essere ancora qualcuno che muore di fame… bambini per giunta. Cazzo è uno schifo.

    Cmq per l’aperitivo a Milano io ero in città e vi sono venuto a cercare in Sempione verso le otto però non vi ho trovato… lo so, sono un montanaro beota che supponeva di poter trovare una decina di sconosciuti in mezzo a milano il 25 aprile… vabbè, almeno ci ho provato. Scusate il bidone…

  5. Vabbè. Ti sei dimenticato: il meteorite del 2013 (ogni anno verrà in un anno diverso…), il BigOne in California e qualche altra glaciazione!
    Eddai, Wolly, tu hai ragionissima, percarità, ma i tempi di una nuova carestia mi sembrano lontani.
    Se invece mi vuoi dire che la popolazione “mondiale” si sta affamando sempre più, e che come diretta conseguenza avremo un numero sempre maggiore di gente che si incazza e va a combinare qualche pasticcio qua e la, allora, bè, ti posso anche dare ragione!
    Io, infatti, sto facendo scorte.

    L’ultimo post sul blog di Clockwise Digital-diviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.