Salta al contenuto

Mamacafè pessima fine serata del minibar [DBH]

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Finito il minibar tutti insieme siamo andati a mangiare al mamacafè di milano.

Arriviamo verso le 21.10 e siamo circa 30 , il locale è vuoto (primo indizio)

Dopo una buona mezz’ora arriva un cameriere a prendere le ordinazioni.

Le ordinazioni vengono prese per posto al tavolo, non è possibile andare da lui e dirgli cosa portare perchè deve evitare casini.

Dopo quasi 35 minuti le ordinazioni sono prese.

Nel frattempo comincia a suonare un duo che ci spacca le orecchie (siamo sotto il palco)

Arrivano le pietanze e dopo mezz’ora ne io ne luca sartoni ne altri riceviamo il cibo (sono ormai le 23.00)

Vado a chiedere lumi la risposta è “non ho tempo di controllare”

Dopo che ovviamente ha controllato su mia insistenza ci dice che è colpa degli altri al tavolo (sic)

Dopo un pò arriva il mio piatto e ovviamente a luca, che aveva preso il mio stesso piatto, è arrivato altro 🙂

Mentre mangiavo il primo ovviamente mi è arrivato il secondo (altrosic)

Il primo era così così, il secondo cosà cosà.

Vado in cassa per pagare e dopo aver scucito 60 euri (in due) chiedo la ricevuta fiscale (odio doverla chiedere) che mi viene rilasciata solo dopo insistenza.

In sunto la mia esperienze con il mamacafè è stata decisamente negativa e ovviamente non ci tornerò mai più.

Se qualcuno si domanda cosa significa l’acronimo DBH è presto detto :

[D]igital [B]lack [H]and ™ del Funky Professor (prima o poi ve la spiegheremo :- ) )

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

2 Comments

  1. […] Questa sera dopo il minibar siamo andati al mamacafè a milano. La sfortuna ci si è accanita contro oppure la gestione lascia molto a desiderare. Il mio naturalismo non ammette le superstizioni; vi lascio quindi immaginare a cosa sia dovuta la mia insoddisfazione (e anche quella di altri, come ad esempio Paolo). […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.