Salta al contenuto

Assassini

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Oggi volevo dedicare il blog a questo post ma gli avvenimenti “strani” della blogopalla mi hanno fuorviato.
Il fatto, una gatta viene barbaramente trucidata e altri due si salvano per miracolo.

Gli assassini sono dei cacciatori di volpi.

Non sono contrario alla caccia, perchè ritengo la caccia una delle pratiche più antiche dell’umanità, la caccia ha permesso all’uomo di mangiare proteine animali e di evolversi e di arrivare fino a noi.

E’ una nobile arte e per questo motivo sono contrario all’abolizione della caccia mentre sono perfettamente d’accordo sull’abolizione dei cacciatori.

Per vivere non abbiamo più bisogno di cacciare.

Purtroppo conosco molti cacciatori e tutti ma proprio tutti nei loro racconti si vantano di aver sparato a gatti, cani, mucche, galline, maiali e altri animali domestici perchè non trovavano altro a cui sparare (potevano spararsi tra di loro ndb).

Ora cani e gatti sono animali da compagnia e assassinarli è un reato contro la persona mentre gli altri sono beni di valore e assassinarli comporta un danno economico.

Purtroppo questa gentaglia rimane impunita e visto i reati che compiono contro la persona e contro la proprietà propenderei per la legittima difesa nel caso qualcuno gli sparasse, magari ammazzandoli pure.

Purtroppo gli assassini della gatta di Roberta alla sera si saranno vantati con gli amici, peccato non poterli beccare e creare un bel incidente di caccia.

Di conseguenza cari cacciatori non rompete i maroni perchè non valete un pelo degli animali che uccidete per diletto e siete da rinchiudere in manicomio oppure siete da trasformare in bersagli viventi.

Se non aboliranno la caccia vorrà dire che prenderò anche il porto d’armi per la caccia e mi divertirà a sparare a casaccio tanto alla fine è solo un incidente di caccia magari da raccontare poi sul blog.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

10 Comments

  1. Grazie Wolly!
    Ti abbraccio forte, perchè anche tu mi hai aiutato ad “urlare più forte”.
    Grazie

  2. Sei un grande uomo Wolly, concordo pienamente con te.
    I cacciatori avvelenano anche cani e gatti vicino alle zone di caccia dove vivono, così non disturbano la selvaggina. Ho vissuto in campagna (quella vera) per 5 anni e lo so. Non gli sparano per non far vedere ai vicini.

    Bravo Wolly!

  3. L’ho scritto anche nel suo blog io divento pazzo per cose del genere.

    Specialmente se accade ai gatti, animali che amo. Non sono persone, non sono nemmeno degni di essere bersagli a cui sparare.

    Passami il francesismo: sono meno della me**a da calpestare.

  4. questa è una bella notizia 🙂

  5. E io posso sostenere la tesi assurda che è meglio la caccia dell’allevamento?
    Sì è una tesi assurda, scema e non praticabile… è vero non abbiamo più bisogno della caccia ma dovendo scegliere il male minore non è forse “meglio” morir “cacciato” dopo una vita libera che morir all’ammazzatoio dopo una vita in gabbia?
    E infine mi permetto di essere barbaramente cinico, quando piangiamo il gatto o il cane trucidato piangiamo per la morte del cane o del gatto o piuttosto per noi stessi, per i nostri affetti che muoiono con essi? Altrimenti ha forse più valore la vita di un cane di quella di una volpe?
    Non sono assolutamente pro-caccia, ed è una pratica oscena se praticata come sport. Ma non siamo molto più crudeli noi che ci rechiamo dal macellaio di quanto mai potrà esserlo un cacciatore?

  6. @Andrea infatti io parlo di reato contro la persona e non contro il gatto ucciso 🙂
    per il resto poi potrei anche condividere le tue affermazioni.

    ciao

  7. @andreag per quanto riguarda il tuo discorso su caccia ed allevamento sono d’accordo, anche se lo ritengo utopistico e non completamente corretto.
    per quanto riguarda invece il discorso sul gatto, no.
    Il gatto non è più importante della volpe, ci mancherebbe, ma vuoi forse dirmi che tu soffriresti allo stesso modo se uccidessero un tuo parente o qualcuno che non conosci?
    Il punto è quello.
    Per qualcuno può essere solo un gatto, per me è parte della mia famiglia. E ho pianto la sua scomparsa come piangerei per una sorella, amica, perché per me, quello era.

  8. Ciao Roberta,
    no, non intendo dire che sia lo stesso, quando ho detto che piangiamo i nostri affetti non intendevo dire che questo fosse sbagliato, io mi comporterei nello stesso identico modo e con la stessa identica rabbia.
    Ma il mio discorso era un discorso puramente teorico inteso a non demonizzare il cacciatore in quanto categoria ma piuttosto a prendersela con il singolo criminale che ha ucciso la tua gatta perché da un punto di vista puramente etico il cacciatore non fa qualcosa di così sbagliato e di così differente da quelle che facciamo noi con le nostre scelte alimentari (come ad esempio in questo caso: http://www.infolav.org/home/8638.htm). Così come non demonizzerei tutti i ragazzini perché ci sono degli idioti assassini di questo livello: http://www.infolav.org/home/9079.htm.
    Ciao
    andrea

  9. @Andrea ho cacciato da ragazzo e conosco molti cacciatori e ti assicuro che non è il caso isolato quello che ha ucciso il gatto di roberta.
    Il problema dei cacciatori, non della caccia in sè, è grave perchè non è risolvibile se non mettendo i cacciatori solo ed esclusivamente in riserva.

    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.