Salta al contenuto

Fine pena : Mai

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Ho già scritto di questi temi sul mio Blog e mi è venuta voglia di parlarne ancora dopo aver letto queste dichiarazioni di Pietro Ingrao sul blog di Wittgenstein.

Sono fermamente convinto che la reclusione di un criminale non debba essere vendetta ma, protezione dei cittadini dal criminale e percorso di recupero dell’essere umano.

Per me è facile asserirlo perchè per mia fortuna non ho subito crimini ne su di me ne sulla mia famiglia e quindi non provo il naturale spirito di vendetta che una vittima ha tutto il diritto di provare.

Una volta che il crimine è stato commesso nulla potrà farci riavere i nostri cari e non credo che la vendetta possa arricchirci o farci sentire meglio.

Per chi è Cristiano, come me, esiste il perdono che tanto può dare, ma non basta.

Perdonare è un atto fantastico ma ancora più fantastico sarebbe sapere che la persona che ci ha così duramente colpito nei nostri affetti è riuscita a rinascere a comprendere il male e le sofferenze che ha causato e che possa vivere il resto della propria vita in pace con il resto dell’umanità in un percorso personale di espiazione e di miglioramento della propria vita.

Tutto ciò nelle nostre case circondariali non è possibile, gli stessi agenti di Polizia Penitenziaria vivono una vita da reclusi e leggevo poco tempo fa dell’alto tasso di depressione e suicidi all’interno di questa categoria di servitori dello Stato.

Un ripensamento delle politiche di reclusione volte più al recupero che alla vendetta sarebbe auspicabile anche se non nego di una complessità enorme, sbattere uno in cella e dimenticarsi di lui è molto più semplice e meno costoso.

Sono sempre stato un idealista e spero che questa utopia un giorno si realizzi passando dalla vendetta al recupero.

Io sono stato in carcere, quando ho prestato servizio come Sottotenente di Cpl 1n nell’Arma dei Carabinieri e vi assicuro che non è un bel vedere e nemmeno un bel vivere e sfido chiunque ad uscire da una casa circondariale migliori di quando si è entrati.

Mi piacerebbe molto conoscere anche il vostro parere.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.