Salta al contenuto

Facilità d’uso e “Utonti”

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Troppo spesso sento chiamare “Utonti” persone che hanno difficoltà con la tecnologia (non mi tiro indietro anch’io l’ho fatto).

Troppo spesso diamo per scontato la nostra esperienza e trattiamo gli altri come se tutti dovessero avere la nostra stessa “cultura informatica”

Quante volte ho (abbiamo) sorriso leggendo i post di alcuni amici che fanno assistenza tecnica e che raccontano gli episodi più esilaranti, apostrofando come Utonti quei meschini che dovrebbero solamente usare il mezzo senza star li a pensare come farlo funzionare ?

Qualche giorno fa non riuscivano a capire sul forum di wordpress-it perchè una persona non riuscisse ad accedere al proprio blog fino a che uno di noi ha capito l’arcano :

img di ondapi In pratica l’utente inseriva l’indirizzo nella casella al centro del browser (quella cerchiata di verde, quella di google per intenderci) invece di inserirlo in quella,più piccola, di firefox (cerchiata di rosso).

Questo è quello che risponde l’utente :

Si. Se avessi saputo che uno si chiamava barra degli indirizzi e l’altro motore di ricerca, forse ci sarei arrivata prima…
Ma non ho mai studiato informatica, tutto quello che faccio lo faccio a intuito e tentativi.
Mancandomi una minima preparazione teorica, ovviamente mi sfuggono tante cose.
Comunque grazie per avere dato “nomi e cognomi” alla situazione, mi ha permesso di afferrare il concetto!

Non mi sono messo a ridere questa volta perchè ha ragione l’utente, per me (voi) è tutto normale, sappiamo che firefox ti apre come home page google personalizzato per firefox, sappiamo che se dobbiamo fare una ricerca usiamo un motore di ricerca e se invece vogliamo scrivere un indirizzo internet lo scriviamo nella barra degli indirizzi ma, mi metto dalla parte dell’utente che GIUSTAMENTE non deve sapere nulla di come funzionino le cose e anch’io avrei scritto nella pagina grande in mezzo dove dovrebbe essere mostrato quello che voglio vedere.

Per usare un telvisore, un microonde o un videoregistratore mica devo sapere come funziona perchè se voglio usare un computer devo per forza diventare un piccolo esperto ?

Personalmente non utilizzerò più la parola Utonti e non riderò più (difficile ma mi sforzerò di immedesimarmi) leggendo i post dove si mettono in piazza le difficoltà tecnologiche di persone che sono in difficoltà perchè il mezzo non è User Friendly.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inTecnologiaWordpress

6 Comments

  1. E’ un po’ come in macchina. Ci sono strumenti che hanno bisogno di un minimo di conoscenza per essere usati. Ed è persino sbagliato che si pretenda il contrario…
    Ciao,
    Emanuele

  2. Per me restano utonti come io stessa mi definisco utonta in tante cose… utonto è colui che ha ua sezione FAQ gigante ma preferisce scassarti le palle tutto il giorno perchè leggersela è troppa fatica oppure che sente parlare di scaricare film e allora ti chiede come si fa quando manco sa usare un browser internet ( a me ne chiedono di tutti colori credimi su Next di tutti i colori ) Alla base di internet c’è Google secondo me basta che uno digiti i suoi dubbi et voilà il 90% delle domande che mi fanno sarebbero solute

  3. @Paolo .. clap clap (y)

    Una pratica che aborro da sempre … come in tutte le cose ci sono persone che hanno differenti capacità nell’apprendere !

    Sarebbe meglio che molti pseudo Geek si mettessero la mano sulla coscienza e facessero una analisi sulle loro effettive capacità di comunicare … prima di dare del *tonto ad una persona ! … già che ci sono una ri-lettura del Glossario Informatico non farebbe assolutamente male 🙂

    bravo bravo bravo !!! (y)

  4. […] mi fermo, ci penso, ancora lo sguardo fisso sulla strada. Mi torna in mente un vecchio post di Paolo … i pomeriggi passati con il mio migliore amico a montare roba nella mia macchina, roba per […]

  5. Qui occorrerebbe fare qualche considerazione:

    E’ vero che nessuno di noi può essere esente dall’ignorare le cose, la conoscenza umana globale è troppo vasta e non può più stare dentro un cervello solo, di conseguenza appare logico comprendere chi, non essendo afferrato quanto il suo interlocutore in un determinato argomento, pone delle domande.

    Il problema non è la mancanza di conoscenza, bensì l’atteggiamento: se io voglio usare l’automobile non posso salirci sopra, buttarmi allo sbaraglio per la strada e fermare il prossimo chiedendogli insistentemente come si fa a guidare ( magari dopo aver già ammaccato la carrozzeria), devo iscrivermi a scuola guida, prepararmi all’esame e acquisire l’abilitazione alla guida.

    In ogni cosa, vale questo stesso concetto, se ho bisogno di creare una mia applicazione (per un qualsiasi mio scopo), mi documento sulle tecnologie opportune da utilizzare, approfondisco tali tecnologie e poi le utilizzo, NON MI BUTTO ALLO SBARAGLIO infastidendo tutti con domande a raffica e insistenza senza prima averci provato da solo.

    Ognuno di noi è senz’altro nato senza alcuna competenza (informatica e non), ciononostante non siamo tutti utonti:

    secondo me l’utonto è colui che non solo non capisce, ma non ha alcuna intenzione di capire o di procurarsi gli strumenti per arrangiarsi, in sostanza è una persona pigra, poco disposta alla concentrazione, che vuole giungere al risultato a spese degli altri, appoggiandosi alla competenza del prossimo come fanno i bambini quando da piccolissimi si fanno imboccare dalla mamma!!

    Bisogna dire a questi utonti che lo svezzamento avviene nel primo anno di vita, e che quindi imparino non solo a dedicare più impegno in quello che fanno, ma anche a rispettare e prendere spunto da chi è più preparato ( perchè come se non bastasse molti utonti sono arroganti e non accettano consigli da quelli di mestiere, pretendendo di ottenere il risultato nel modo che vogliono loro, anche quando la cosa non è fattibile).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.