Salta al contenuto

Don’t Block the Turkish Blogs

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Badge contro il blocco in turchiaMatt informava pochi giorni fa che wordpress.com era bannato in Turchia.

Marcello Foa verificava la notizia.

Luca Conti ,su skype, mi dava il link dove c’erano i motivi del Blocco.

Io vi metto il Link dell’iniziativa Don’t Block the Turkish Blogs , ho già chiesto un badge personalizzato per gli italiani.

Per chi ha difficoltà con l’Inglese un piccolo sunto:

In pratica su alcuni blog si criticava Adnan Oktar, noto con lo pseudonimo di Harun Yahya , personaggio influente in Turchia che nega la teoria evoluzionistica , è antisemita e si fa passare per il Mahdi , ossia il Messia dei Musulmani e lui è riuscito a fare oscurare tutto.

Non è un MEME è una cosa seria , stanno imbavagliando i Blogger Turchi , facciamoci sentire.

UPDATE: Come potete notare Kila ha già realizzato il Badge 🙂 Thanx Kila

UPDATE : Il Blocco è terminato potete leggere qui 

[Ne parlano anche molti altri blogger di questa incresciosa e liberticida operazione di censura]

[tags]Don’t Block the Turkish Blogs,blog, wordpress,libertà di parola,turchia,turkish,freedom[/tags]

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inWordpress

10 Comments

  1. Thanks very much for the link! The banner for Italians is online now. If you want it to be in Italian, translate the text into Italian and put it in a comment on my blog. I’ll make it up for you. :)

  2. Ciao ho visto che sei passato dal blog, ho visto questo post.Come potevo non commentare? sono anch’io per il NO_BAN della Turchia.Comunque ancora non mi spiego le ragioni ne sai qualcosa?

    P.s.
    ti ho aggiunto sia a twitter che a mybloglog

    A presto.

  3. In pratica su alcuni blog si criticava Adnan Oktar, noto con lo pseudonimo di Harun Yahya , personaggio influente in Turchia che nega la teoria evoluzionistica , è antisemita e si fa passare per il Mahdi , ossia il Messia dei Musulmani e lui è riuscito a fare oscurare tutto.

    ciao

  4. Grazie al backlink – che fa sempre piacere – ho scoperto dell’esistenza del banner. Lo metterò appena possibile.

  5. […]molta importanza alla faccenda. Scherzi a parte, sono venuto a conoscenza tramite un post di Dario Salvelli, che la Turchia ha bloccato l’accesso alla piattaforma gratuita wordpress.com poichè ospiterebbe alcuni “elementi pericolosi“. La blogosfera si sta[…]

  6. sono dispiaciuto di questo, ma ne solo felice che se ne parli, metterò volentieri il banner sul mio sito.
    la censura, di qualsiasi tipo essa sia. è contro la libertà della persona e della società, la rete dovrebbe creare quei ponti tra persone e culture diverse, quandi questi ponti vengono eliminati vuol dire che qualcuno ha paura di perdere il controllo

  7. Ottima notizia : I Blog di wordpress.com in Turchia NON sono più oscurati…

    Apprendo da Marta Ottaviani , inviata del Giornale in Turchia, sul blog di Marcello Foa, che finalmente la censura ai blog di WordPress.com in Turchia è terminata.
    Non sa se i blog incriminati sono visibili ma almeno i blogger turchi possono di nuovo…

  8. E la Turchia è un paese che merita di entrare a far parte della Comunità Europea?
    Parliamone…

  9. Emilio Petrone Emilio Petrone

    La Turchia è lontana anni luce dall’Europa. Non solo per il regime illiberale rispetto ai suoi cittadini, ma anche a causa della sua politica estera. Un paese europeo non puo’ portare avanti operazioni antiguerriglia contro una minoranza interna, tanto meno oltre confine. Un paese europeo non puo’ mantenere 40 mila militari come forza di occupazione a Cipro, paese membro dell’UE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.