Salta al contenuto

Battlestar Galactica

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

Questa è la rivisitazione di una vecchia serie degli anni 80 creata sull’onda del successo di Star Wars.

La prima serie era decisamente poverina , e molto infantile, con pochi mezzi e trame così così.

I Cylon furono creati dagli umani.
Furono creati per rendere la vita più facile sulle 12 colonie.
Ed ecco che venne il giorno in cui i Cylon decisero di sterminare i loro padroni.
Dopo una guerra lunga e sanguinosa, fu dichiarato un armistizio.
I Cylon se ne andarono alla volta di un altro mondo che potessero chiamare casa.
Fu costruita una remota stazione spaziale…
…dove gli umani e i Cylon potessero incontrarsi e mantenere relazioni diplomatiche.
Ogni anno i coloniali inviano un ufficiale…
…i Cylon nessuno.

Nessuno ha mai visto o avuto notizie dai Cylon per oltre 40 anni.

La storia è sempre la stessa :

I Cyloni robot attaccano e distruggono le 12 colonie e i pochi superstiti a bordo di una flotta di navi , scortate dall’unica nave da guerra rimasta (Battlestar Galactica) , scorrazzano per l’universo alla ricerca della 13ma colonia, La Terra.

Fine delle similitudini 🙂

Nella serie originale i Cyloni erano robot creati da un altra razza , i Cylon, in questa serie invece i Cylony sono creati dagli stessi umani.

I nomi dei personaggi sono gli stessi ma in alcuni casi sono variati i sessi.

Il comandante del Galactica rimane Adama (tradotto in italiano Adamo ?!?!?!? ), il figlio del comandante rimane Lee Adama il cui nickname rimane Apollo, il fido amico e compagno di avventure di Apollo si chiam ancora StarBuck ( tradotto in Italiano Scorpion) ma ora è una donna ( fuma ancora il sigaro come richiamo del personaggio originale), Boomer è sempre un pilota , ma non più di Viper bensì di una nuova nave da supporto ai Viper, è diventato una donna ed è anche un Cylone (i Cyloni hanno ora anche una forma umana).

Posso dire che secondo me questa nuova edizione è veramente bella, decisamente ben realizzata e “molto realistica” nei comportamenti dei singoli poersonaggi.

I protagonisti si trovano spesso di fronte a scelte difficili e spesso le decisioni non sono molto etiche.

Non c’è il lieto fine a tutti costi.

Un esempio per tutti è quando il comandante Adama ordina a tutte le navi di compiere il salto luce per scappare dai Cyloni,e la Colonial 1 ( la nave del Presidente delle 12 colonie) è nel bel mezzo di un operazione di salvataggio di equipaggi di navi non dotate di motore per eseguire il salto. In altri telfilm senza alcun dubbio si riusciva all’ultimo istante a salvare tutti e scappare qui invece , devono decidere di scapapre e di lasciare al loro destino , la distruzione da parte dei Cyloni, un grosso numero di navi e di persone , con tutte le implicazioni morali ed etiche del caso. Meglio morire tutti o salvare una parte per ricostruire da qualche altra parte quello che resta della civiltà umana delle 12 colonie ?

COnsiglio di seguirlo.

E’ trasmesso il sabato sera sul canale Fox di Sky.

ciao

wolly

P.S.: Comincerò a creare delle pagine su questo Blog inerenti Battlestar Galactica. Chi vuole dare una mano è bene accetto 🙂

Battlestar Galactica su Wikipedia

[tags]battlestar galactica,telefilm,season1[/tags]

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inFilm & Telefilm

Un commento

  1. Cispo Cispo

    La traduzione del nome del comandate ADAMA in ADAMO è dovuto al fatto che nella versione italiana del ’78 questo era chiamato così.
    Stesso discorso vale per Scorpion.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: