Salta al contenuto

Il primo su Milano

Questo articolo ha oltre sei mesi di vita, quindi, mi raccomando, verifica le informazioni contenute in quanto potrebbero essere ormai obsolete.

SOno uscito da casa , abito in una piccola via chiusa con sbarra automatica, tiro fuori la macchina e come tutte le mattine , cerco di trovare la giusta angolazione del telecomando perch? la sbarra si apra. Oggi sono stato fortunato la sbarra si è aperta praticamente subito. Mi avvicino lentamente alla sbarra perchè l’uscita della via incrocia prima un marciapiede dove sembra che i pedoni e i ciclisti siano tutti kamikaze, vedono la sbarra aperta, è impossibile non vederla, sanno che c’è una casa che impedisce la visuale alle macchine che escono dalla via ma, loro imperterritti ti passano davanti senza neanche guardarti sprezzanti del pericolo. Contenti loro fino al giorno che qualcuno magari distratto o per un guasto meccanico partirà lo stesso con loro davanti al cofano. Passate le forche caudine della sbarra si arriva all’immissione nella strada , al mattino sempre molto trafficata. Qui si capisce che l’educazione nel nostro paese è un optional. Mi è capitato di girare in macchina in UK o in Germania e ogni volta che mi trovavo ad un incrocio dove dovevo dare la precedenza c’era sempre qualcuno al quale dovevo dare la precedenza che si fermava e mi lasciava immettere sulla strada. Da noi non funziona così , tutte le mattine aspetto buoni cinque minuti prima di trovare il buco e il coraggio di buttarmi dentro , altrimenti dovrei uscire da casa verso le dieci ( e questa è un opzione che sto valutando 🙂 ). Ora sono nella strada in direzione fuori Milano , ovviamente , essendo io pi? furbo, faccio tutte le stradine laterali per evitare il traffico, naturalmente quelle volte che sono partito in contemporanea con qualcuno che veniva in ufficio da me, lui sulle strade normali io sulle laterali furbe, lui aspettava me in ufficio perchè io arrivavo molto dopo ma, fa niente a me piacciono quelle stradine, passano in mezzo ai campi e ogni tanto vedo le piante di granturco, passo in mezzo a dei viali alberati e in questa stagione è bellissimo perchè sono ancora verdi nel cielo azzurro e mi rilassano , non fà nulla se ci metto più tempo , arrivo però più rilassato.
Ogni tanto ovviamente devo passare anche per le vie “giuste” , quelle di scorrimento. Vedo le cose più disparate. Io vado alla mattina da milano a furoi milano e la sera ovviamente il contrario e quindi, fortunatamente, piglio il traffico al contrario. Vedo questa colonna di macchina lunga qualche km tutte le mattine e cerco di vedere se riconosco qualcuno che ho visto il giorno prima ma le faccie sono tutte uguali , scure tese , incarognite dalla coda , dal traffico, dai clacson che suonano.
Ora mi fermo qui se no diventa lungo ma Vi racconterò le cose più divertenti che vedo alla mattina.

Ho una newsletter che parla di WordPress

This is the archive

Iscriviti alla mia Newsletter

Published inIl Wolly pensiero

5 Comments

  1. si dai mi piace questo racconto metropolitano… così mi aiuti a riconfermare quanto sono fortunato io …. che al mattino al massimo … quando esco di casa .. la PRECEDENZA LA DEVO DARE A UN GATTO….

  2. wolly wolly

    Non hai idea di come ti invidio.

    ciao

    wolly

  3. ti dirò ultimamente anche i gatti italiani sono diventati un po’ stronzetti!!!

  4. Merlino Merlino

    Ora che ho finalmente trovato l’occasione giusta per rientrare a Bologna (tranquilli… a Milano ci si vede ugualmente…), se mi fermo a pensare ai mesi scorsi mi rendo conto di quanto tempo vitale io abbia sprecato in situazioni come quella descritta nel tuo racconto… guardandomi negli occhi da auto ad auto con altra gente inferocita, rabbuiata, pronta a saltarti alla gola per una precedenza, un colpo di clacson, un minimo scarto…
    Ma sono le città che ci riducono così, o pure qui siamo globalizzati?

    Ciao

    Merlino

  5. quindi non è colpa mia se qui ci sono gli ingorghi??
    ahh che bella sensazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: