Archivi tag: Milan

Cronache dal bar

Il bar è da sempre un luogo mitologico, un luogo di aggregazione, un luogo dove tutte le conversazioni diventano la salvezza del mondo.

Al bar esistono i community manager, quelli che tengono viva la conversazione, quelli che facilitano la conversazione, quelli che la lanciano.

Il bar è il luogo migliore per sentire parlare di politica e di calcio oltre che di ogni argomento che passi per la testa ma, i primi due sono senza alcun dubbio i più gettonati.

Io frequento un bar ove i proprietari sono napoletani tifosissimi del Napoli e anti berlusconiani e anti leghisti di ferro e, per inciso, alle ultime elezioni hanno abbandonato la banda Bindi&Bersani per passare al comico di genova.

La cosa buffa è che questo bar è in una zona residenziale borghese di Milano, non vive di passaggio ma proprio degli autoctoni e gli autoctoni sono notoriamente ricchi, di destra o radical chic e tifosi di Milan, della seconda squadra di Milano di sempre e della Rubentus.

Il fratello minore è il community manager, in base al cliente che entra (li conosce tutti) lancia le sue provocazioni e poi va avanti per ora con le sue teorie. Se il cliente abbocca all’amo nascono succulente discussioni, fa niente se poi quel cliente si sposterà alla gelateria bar a 200 metri di distanza per sempre.

Vorrei, prima di cominciare con le cronache vere e proprie, sottolineare che in quel bar si mangia in modo fantastico, il community manager è anche un ottimo cuoco e tutte le mattine fa la spesa e cucina cose buonissime TUTTE cucinate con le sue mani, anche il purè dato che si rifiuta di comprare le bustine e altre cose. Il suo vitello tonnato è fantastico con la carne sembre ben cucinata e con la salsa rigorosamente fatta da lui.

Alla prossima!

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

TrafficCamp 2012, cercasi duri e puri per difendere il Wolly!

TraffiCamp LogoIl 17 marzo 2012 a Milano presso l’acquario civico di Milano (location stupenda) si terrà  il primo TrafficCamp italiano, aperto a blogger, imprenditori, studenti e cittadini digitali che vogliono condividere idee, suggestioni e progetti per rendere la città di Milano sempre più efficiente sul fronte della mobilità, in particolare quella sostenibile.

Sono stato invitato a tenere un intervento di 5 minuti in modello ignite (odio questo formato con tutte le mie forze) su questo tema.

I miei due lettori sono consapevoli che le mie idee in merito sono decisamenti radicali ed estreme e, ovviamente, le porterò pari pari all’attenzione dei presenti, ergo cerco nerboruti/e guardie del corpo per proteggere le virtù e le bellezze del Wolly dalle orde di assatanati commercianti, taxisti, sciurette milanesi, cittadini, cavallette e terremoti, adesioni e selezioni nei commenti qui o sui vari socialini dove apparirà questo vibrante appello.

Ricordatevi E’ IMPO!!!

Il titolo dell’intervento è Miracolo a Milano, omaggio ai grandi Vittorio de Sica e Cesare Zavattini.

miracolo a milano

Ricordatevi E’ IMPO!!!

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ingrati milanisti

ingratiCaro Galliani,

tu non lo sai ma io ti voglio bene, ti ho voluto bene, a differneza di molti, da quando hai ritirato la squadra a Marsiglia, ti voglio bene perchè sei stato un grande dirigente, perchè prima di tutto sei un tifoso e perchè ti sei dedicato anima e corpo al Milan.

Il problema è che, come tutti quelli che girano intorno a Silvio, ami lui più di ogni altra cosa; nessuno mette in dubbio che Silvio ha preso il Milano in tribunale e lo ha trasfromato in una delle squadre più forti al mondo per 20 anni ma, da almeno tre anni si è dimenticato del suo giocattolino, lo ha abbandonato a se stesso lo ha condannato a morire lentamente di una morte brutta e dolorosa e come tu sai benissimo, alla fine quello che conta è l’ultimo anno non le bacheche.

Da almeno tre anni la politica societaria è stata fallimentare, niente investimenti, niente rinnovamento della squadra, acquisti di bidoni, la farsa della vendita di Kakà con le false dichiarazione del Presidente del Consiglio prima delle elezioni, delle tue infantili dichiarazioni dopo il poco di sole che abbiamo visto quest’anno per invitare i cattivi tifosi ad abbonarsi.

Se Silvio ha deciso che il Milan non è più nei suoi programmi dovrebbe dirlo e dovrebbe semplicemente essere onesto, dire che il Milan da ora in poi non lotterà più per nessun trofeo e che non ci saranno più investimenti è molto più onesto rispetto al dire che il Mlan è fortissimo e accusare gli allenatori, prima il Carletto che ha appena vinto in Inghilterra e poi Leo, grandissima persona e stupendo allenatore; trova il coraggio di dire che il Mlan sarà una squadra senza obiettivi nell’attesa di trovare qualcuno a cui vendere il giocattolo.

Sono almeno tre anni che prendete in giro i tifosi e quindi, caro Galliani, anche se ti voglio un bene sconfinato, non accetto il tuo definire ingrati i tifosi, quei ragazzi che tutte le domeniche vengono alla stadio pagando nonostante lo schifo di squadra che tu hai messo in piedi.

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Caro Babbo Natale

Babbo Natale
Babbo Natale

E’ la prima volta che ti scrivo in 43 anni e non mi hai mai portato regali, perchè a me li ha sempre portati Gesù bambino, quindi questa volta potresti finalmente renderti utile.

Potresti realizzare il mio sogno, quello che ho da bambino, e inoltre faresti anche un regalo a tutta l’Italia, prenderesti due piccioni con una fava.

Vorrei diventare ricco ma ricco da fare schifo, non come quelli che vincono 100 milioni di euro che in confronto non sono nulla, io intendo ricco da fare veramente schifo tipo Agnelli, Berlusconi, RockFeller, Bill Gates e similari.

Non preoccuparti non voglio sperperarli, non ho intenzione di comprarmi ville, aerei o altre amenità di poco conto.

L’Italia ha un gravissimo problema, rischia di perdere una squadra in Champions League, la coppa dalle grandi orecchie, quella bellissima e quella che il Milan ha vinto tantissime volte.

Io sono un buon milanista, andavo allo stadio sin da bambino con mio padre, ho visto Gianni Rivera vincere lo scudetto della stella, ho sentito mio padre dirmi di gioire che era un caso e per fortuna è stato pessimo profeta. Ho seguito il Milan in serie B, tutte e due le volte, sempre tesserato. Poi è arrivato Berlusconi, e sono stato a Barcellona, e ho visto il Milan fare cose superbe, ho visto ragazzini delle giovanili come Baresi, Maldini, Filippo Galli, Costacurta, Evani, Mannari, ho visto scarponi diventare campioni come Dialma Santos Tassotti, ho visto San Daniele, mi sono rifatto gli occhi con Van Bastem Gullit, Boban, Ronaldinho, Kakà, Whea, ho gioito insieme a Carletto al suo gol al Real Madrid, ho goduto vedendo alzare talmente tante coppe che manco più si riescono a contare.

La coppa dalle grandi orecchie

Il Milan è stato il calcio italiano, ha fatto si che in europa ci fossero 4 squadre senza essere aiutato dalle altre squadre, ha svolto un attività sociale e di innalzamento dei colori italiani all’estero ora però il presidente non sta facendo più nulla e sembra stia smembrando tutto.

Quindi ribadisco voglio diventare ricco da fare schifo per poter coronare il mio sogno da bambino: fare il presidente del Milan; anche perchè credo che questo sia il momento giusto, il Berlusca, se vado da lui con i contanti, probabilmente venderebbe e io potrei ricominciare a far crescere le giovanili e sfornare i nuovi Baresi, Maldini & C. e potrei continuare a portare i migliori giocatori al mondo, oltretutto, finalmente, anche in Spagna dovranno pagare tutto agli stranieri e quindi non avrei la concorrenza sleale che hanno avuto tutti i club non spagnoli. Così facendo il Milan riprenderebbe a vincere in europa e così manterremmo o riavremmo 4 squadre in champions league.

Logo Milan
Logo Milan

Come vedi non ti mentivo quando ti dicevo che non servono per me i soldi, ma per il bene collettivo dell’intera Italia.

Per concludere, caro Babbo Natale, fammi diventare ricco da fare schifo, per favore, non te ne pentirai anche perchè l’ultima volta che ci siamo visto mi ricordo benissimo che eri un mega tifoso del Milan.

P.S.: Gesù Bambino mi ha detto che non sarebbe geloso.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Italiane e Champions – Le responsabilità di Galliani e Berlusconi

La coppa dalle grandi orecchie
La coppa dalle grandi orecchie

Carissimi Adriano e Silvio, adesso basta non si può andare avanti così.

Dovete smetterla di non comprare difensori giovani e forti vi rendete conto delle vostre gravissime responsabilità nella debacle del calcio italiano nel mondo?

Vi rendete conto che quei poverini di Interisti, Juventini e Romanisti soffrono per colpa vostra?

Lo volete capire che il calcio italiano all’estero esiste solamente se gioca il Milan?

Quindi smettetela di comprare figurine e mettete li una bella difesa perchè se va avanti così, lasciando sulle spalle dei poveri interisti,juventini e romanisti la responsabilità di fare risultato in champions, tra qualche anno in champions avremo solo 1 squadra.

Quindi carissimi Adriano e Silvietto bello basta lasciare sole le succitate squadre che altrimenti giocheranno tutte in UEFA e ricominciate a fare le solite cose e cioè arrivare in finale, battere tutti e vincere le champions visto che le altre italiane non sanno come si fa non potendo contare (juve e inter) sui favori arbitrali all’estero.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,